Voci del Mediterraneo - Magazine

Teatro Magazine Lunedì 12 marzo 2001

Voci del Mediterraneo

Magazine - Siamo al secondo appuntamento con Mediterraneo: mare nostrum di storie e racconti di realtà e contraddizioni, che tentano di incontrarsi senza voler niente risolvere ma tutto discutere.
La serie fa parte della rassegna di incontri inaugurata con successo da Maurizio Maggiani, già proseguimento di un ciclo di letture partito molti anni fa e intitolato alle Grandi Parole dell'Umanità: I discorsi della Storia, Le pagine delle religioni, Identità del Novecento, Pro & Contro, I discorsi dell'Assemblea Costituente. Prima ancora l'iniziativa aveva toccato due grandi classici, Dante e Montale e contemplato la lettura integrale delle loro opere.
Dopo Maggiani, alla Corte stasera condurrà il discorso affabulatorio Igor Man, giornalista, inviato speciale, editorialista e autore di molti libri, attento in particolare al mondo e alla cultura araba, che prosegue l'avventura in modo del tutto personale. Il suo sarà un percorso di navigazione molto simile a quello vero e proprio della navigazione nel mediteraneo a zig zag con vela latina. Una serata caratterizzata da un titolo ossimoro, "Vicine distanze", che sinteticamente parla di un’intera storia che va da Gheddafi al codice barbaricino, dal Risorgimento italiano alla tragedia dei Curdi rappresentata da Ninna nanna curda.

L'appuntamento è alle ore 21 al Teatro della Corte e l'ingresso è libero.

Altri contributi sull'argomento:
Leggi l'articolo recensione della prima lettura

Potrebbe interessarti anche: , Giudizio Universale: la Cappella Sistina secondo Marco Balich , Artisti e progetti vincitori di #UBU40 accanto a quelli di Hystrio, Rete Critica e ANCT , Turandot: la trama dell'opera, tra un principe pirlone e donne con scarsa autostima , Acqua di colonia: il colonialismo italiano secondo Frosini/Timpano , Dall'Olanda il teatro-incontro in Perhaps All The Dragons dei Berlin