Magazine Giovedì 25 gennaio 2007

Segnali di Fumetto

Magazine - Sguardo sognante, capello a caschetto, sensuale e mai banale. Valentina Rosselli - il personaggio che porta il cognome di due fratelli antifascisti trucidati in Francia nel 1937 – nasce come comprimario ma è tanto forte da sedurre il suo creatore, Guido Crepas, in arte Crepax, diventando sua musa e protagonista assoluta della sua arte di fumettista.

È il 1965 quando il suo caschetto nero, le sue curve poco nascoste ma mai ostentate e il suo obiettivo fotografico fanno capolino sulle pagine di .
Nella testa del suo creatore Valentina doveva essere un personaggio alla Eva Kant, un’eterna fidanzata che avrebbe accompagnato sempre e comunque l’eroe nelle sue missioni. Ma questa Lois Lane italiana aveva un destino più alto, come impara a sue spese Philip Rembrant, alias Neutron, l’ipnotizzatore simil-Mandrake che si innamora, perde i poteri e consegna la scena alla sua amata trasformandosi lui stesso nell'eterno fidanzato. E così Valentina diventa icona di sensualità in un fumetto d’autore dove l’erotismo è un mezzo, non il fine.

Quarant’anni dopo la sua nascita, la fotografa di moda più famosa d'Italia non sembra subire i segni del tempo, anzi. Oltre a ispirare altre eroine del mondo a fumetti – la di Luca Enoch su tutte – è pronta per una delle sue avventure, a cadenza settimanale, in edicola.
È partita infatti la settimana scorsa l’iniziativa che il dedica alla signorina Rosselli: diciotto volumi - in collaborazione con - in un'edizione rilegata attraverso la quale saranno ripubblicate le storie che la hanno resa tanto celebre da fare sì che, a cavallo degli anni Novanta, il suo personaggio di carta diventasse catodico grazie ad una serie di telefilm dall’alto contenuto erotico nei quali la modella americana Demetra Hampton svestiva i panni della bella fotografa milanese.

Per entrare nel mondo di Valentina non resta che aspettare i prossimi diciassette giovedì, recarsi in edicola e sfogliare le tavole che raccontano di un artista davvero unico, capace di raccontare con uno stile tutto suo – tanto originale da diventare prototipo per molti comics contemporanei - le avventure di un personaggio affascinate e seducente come pochi altri.

Consigli per gli acquisti: il valore di un fumetto di autore cresce con il passare degli anni, e così il solito consiglio di risparmiare ricorrendo alle bancarelle potrebbe non sortire l’effetto che in altre occasioni è garantito. Se volete conoscere Valentina potrete avvicinarvi a lei con cura: il primo numero della serie del Corsera costa quanto il quotidiano. I numeri che completeranno la raccolta sono previsti a 9.90 Euro, un prezzo apparentemente elevato ma che, vista l’edizione e il personaggio, è assolutamente adeguato.
Le iniziative editoriali dedicate alle icone del fumetto nostrano non si fermano qui. Dal primo febbraio, infatti, proporrà Tex. Ma questo, ovviamente, è un altro Segnale di fumetto!

Buona Lettura!

di Francesco Cascione

Potrebbe interessarti anche: , La regola del lupo: un omicidio sul Lago di Como. L'ultimo libro di Franco Vanni , Il gusto di uccidere, la Svezia di Hanna Lindberg. L'intervista , Il gioco del suggeritore di Donato Carrisi: intrigante favola nera in bilico tra reale e virtuale , Il Natale del commissario Maugeri, l'ultimo libro di Fulvio Capezzuoli. La recensione , Bonelli: Dylan Dog e Martin Mystere nell'Abisso del male

Oggi al cinema

Ladri di biciclette Di Vittorio De Sica Drammatico Italia, 1948 Antonio Ricci festeggia con la famiglia il lavoro che ha ottenuto faticosamente: attacchino di manifesti del cinema. La famiglia riscatta dal banco dei pegni la bicicletta e Antonio va a lavorare. Sta incollando il manifesto di Gilda quando gli rubano... Guarda la scheda del film