Concerti Magazine Lunedì 22 gennaio 2007

L'Inferno è finito: ecco i vincitori

Magazine - Non c'è che dire: il (ex DLF dei gloriosi tempi) rimane uno dei migliori locali per la musica dal vivo a Genova. Si è capito una volta di più sabato 20 gennaio, in occasione della serata finale di , primo concorso per band emergenti organizzato dal portale Genovatune.net.
Dopo settimane di gironi infernali - con tanto di nomi a tema: seduttori, golosi, eretici, lussusiosi... - si sono affrontati i quattro gruppi selezionati durante le eliminatorie. A contendersi la vittoria il rock melodico dei Framers, il grunge-rock dei 2Novembre, il punk-rock dei Salinas e il funk-rock dei Quentin Quire. Come si vede il rock domina in tutte le sue forme. Aggiudica la vittoria il voto del pubblico e di un giuria di qualità composta da giornalisti e addetti ai lavori.

L'impianto e il palco sono degni di una grande occasione. Il programma dice: mezz'ora a gruppo, più cinque minuti di cambio stage, ed esibizione finale dei Wild Hawks, formazione metal anni '90, con Roberto Tiranti dei Labyrinth. Scrutinio finale, and the winner is...

Stupisce in queste occasioni il livello dei partecipanti: tutti tecnicamente molto preparati e professionali. D'altra parte sotto la definizione di "band emergenti" si celano anche gruppi che suonano da almeno sette anni. Abbastanza per essere "sgamati".
Alla fine vincono i 2Novembre, che hanno stupito in quanto a "tiro", ma non solo. Chitarra, basso e batteria suonano un grunge potente e preciso. E i testi non sono da meno.
Piazza d'onore per i Quentin Quire, che spiccano per originalità e presenza scenica. Il loro genere mischia rock con ritmi funk e testi un po' più "leggeri". Il vocalist - che istrioneggia con un cappotto cammello e bicchiere pieno di liquido rosso in mano - fa salire il voto della presenza scenica.
Il bronzo va ai Framers. Qualche passetto (ma veramente piccolo) indietro ripetto ai gruppi precedenti per originalità. Infine i Salinas, che dire ultimi è un po' troppo. Il loro punk rock è suonato tutto sommato molto bene.

Complimenti agli organizzatori. Poco più di due anni fa era venuta nella nostra redazione a parlarci del suo ultimo progetto: , legato al territorio genovese. Da subito si è avviata una collaborazione: andate a vedere la rubrica .
I ragazzi sono cresciuti molto, hanno voglia di fare e sono diventati un punto di riferimento in città.

p.s. Se ho elogiato il Logo Loco in quanto locale, non posso che lamentarmi di un bar che, appena aperto, ha due fusti di birra vuoti su quattro. Che è successo?

Potrebbe interessarti anche: , Vincenzo Spera: «Serve un programma europeo della musica dal vivo» , Don Ciotti, Bollani e Renzo Piano, esempi per il futuro del Belpaese , Sanremo 2018: Leonardo Monteiro con Bianca. Testo e pagella , Festival di Sanremo 2018, i 20 Big in gara e le Nuove proposte , Umberto Tozzi, 40 anni che Ti Amo Live e il tour

Oggi al cinema

Soldado Di Stefano Sollima Azione U.S.A., Italia, 2018 Nella guerra alla droga non ci sono regole. La lotta della CIA al narcotraffico fra Messico e Stati Uniti si è inasprita da quando i cartelli della droga hanno iniziato a infiltrare terroristi oltre il confine americano. Per combattere i narcos l’agente... Guarda la scheda del film