Magazine Giovedì 8 marzo 2001

mentelocale consiglia Il secondo sesso

Magazine - Simon De Beauvoir? È stata la donna di Jean Paul Sartre: questo trovo facendo una ricerca su Altavista sulla filosofa e scrittrice esistenzialista francese, in realtà famosa per aver partorito Il secondo sesso.

Simone non sarebbe stata certo contenta di essere solo la compagna di Sartre. Sicuramente, se anche lei avesse spiato in Altavista, avrebbe visto confermata la sua teoria di un mondo creato a immagine e somiglianza del maschio.
Parrebbe quindi che il nuovo linguaggio internet nasca sotto i medesimi cattivi auspici di quello precedente, che, denunciava la scrittrice, è stato creato dall’uomo per parlare dell’uomo. Per descrivere il mondo in un’ottica esclusivamente maschile.

Deve essere stata una fatica improba scrivere oltre ottocento pagine utilizzando parole che si ribellavano all’argomento trattato, parole create appunto senza tener conto del femminile.
Anche leggerle, tutto sommato, non è facile. Perché alcune schematizzazioni appaiono un po’ forzate, perché la parità teorica è stata raggiunta, e pare ci si avvii a raggiungere quella effettiva. Perché il libro è assestato su posizioni ormai datate: si parla di prima (o seconda o terza, non importa) ondata femminista, mentre oggi siamo giunti all’ennesima ondata anomala.

In definitiva, perché Il secondo sesso è un libro tuttora scomodo, per la grande capacità analitica che esibisce, per la completezza di informazioni che documentano la condizione della donna nella storia e l’evoluzione della figura femminile nell’immaginario maschile. Perché può provocare, nel lettore maschio, lo stesso fastidio che provoca, nell’opulento benpensante, la visione di immagini di povertà all’ora di cena. Perché rischia di suscitare il bisogno di bagnarsi alla fonte battesimale della revenche femminista per mondarsi del peccato originale del maschilismo storico.

È un rischio che va corso, perché in fin dei conti, se è vero che nessuno oggi è più ancorato alle posizioni vetero-maschiliste (apologie al maschio taricone a parte), è anche vero che la questione femminista più che risolta pare messa nel dimenticatoio.

Il secondo sesso,Simon De Beauvoir
Il Saggiatore, pp 850 ca , Euro 19,00 Prezzo di copertina




di Donald Datti

Potrebbe interessarti anche: , Il Natale del commissario Maugeri, l'ultimo libro di Fulvio Capezzuoli. La recensione , Bonelli: Dylan Dog e Martin Mystere nell'Abisso del male , A mali estremi: nuovo caso per la colf e l'ispettore di Valeria Corciolani , Peccato mortale di Carlo Lucarelli: un altro intrigo da risolvere per il commissario De Luca , Le Quattro donne di Istanbul: un romanzo suggestivo e commovente di Aişe Kulin

Oggi al cinema

La prima pietra Di Rolando Ravello Commedia Italia, 2018 È un normalissimo giorno di scuola, poco prima delle vacanze di Natale, e tutti sono in fermento per la recita imminente. Un bambino, intento a giocare con gli altri nel cortile della scuola, lancia una pietra rompendo una finestra e ferendo lievemente... Guarda la scheda del film