Magazine Giovedì 21 dicembre 2006

L'incubo di Natale

A Natale siamo tutti più buoni, vogliamo bene al prossimo e non tardiamo a dimostrarglielo quando lo crepiamo di mazzate perché ci sta superando nella coda per pagare l’ICI.
A Natale siamo tutti più buoni, tanto buoni che siamo pronti a riempire il mondo di un po’ di più di Anidride Carbonica, che ce n'è sempre bisogno: utilizzando molto di più l’auto siamo così tanto carichi di bontà che siamo disposti a spianare un bosco pur di avere un albero rigorosamente di puro legno morente a fare bella mostra di se in salotto.

Il Natale assume tutto un altro sapore quando Jack Skeleton – signore della festa di Halloween – lo scopre e, affascinato dalla Festa delle feste, decide di farne uno tutto suo. Seguono il rapimento di Babbo Natale, una slitta con renne fantasma e bambini traumatizzati da regali che sono OK, ma giusto ad Halloween.
Quella di è probabilmente la favola natalizia più dark di tutte. Tra una canzone e l’altra – interpretate da Renato Zero – si alternano scheletri, teste mozzate, uno scienziato pazzo e l’immancabile Uomo Nero. Il risultato è un film in da guardare e riguardare, che alterna momenti di ilarità - rigorosamente nera - ad altri in cui lo Spirito Natalizio la fa da padrone.

Come accade spesso – quasi mai con un buon risultato – un film di successo diventa un fumetto. Anche il capolavoro di Burton non è sfuggito alla regola e così in real manga style, che conserva trama e personaggi ma perde musica e poesia che ne hanno fatto un cult.
Ben diversa è la situazione quando a diventare film, cartone animato e fumetto è un racconto diventato parte del folklore popolare.
Il Canto di NataleA Christmas Carol – è probabilmente il capolavoro di Charles Dickens e, come il suo compare burtoniano – racconta il Natale attraverso una sfilata di fantasmi con il compito di redimere un avaro che più avaro non si può.

La storia del Canto la conoscono tutti: un avaro - che più avaro non si può - incontra tre fantasmi in una notte. Quando il fantasma del Natale che verrà gli mostra la propria morte Sgrooge - il protagonista - capisce quanto sia misera la sua esistenza e si redime.
Anche in questo caso sono state tante le opere e i film liberamente tratti dalla storia originale (da SOS Fantasmi a Natale in casa Muppet passando per il radiofonico, grottesco e dissacrante Natale in casa Deejay). In una foresta di film, storie e citazioni è impossibile non citare quando fatto da Walt Disney con il suo Paperon De’ Paperoni, che nella versione originale si chiama proprio Uncle Scrooge (l’Avaro).
Il canto di Natale con Topolino e il resto della Disney Band - contrariamente a quanto fatto con Burton – è un buonissimo prodotto. La storia ben si presta alla versione a fumetti e il risultato cattura e commuove tanto quanto l’originale.
Così se agli ingorghi e ai duelli all’ultimo pacchetto preferite una bella storia di fantasmi non vi resta che scavalcare i fanatici del presente dell’ultima ora e dedicarvi ad un tranquillo Natale di Paura.

Consigli per gli Acquisti:
per quanto riguarda Nightmare Before Christmas rimango dell’idea che sia meglio investire i 9 euro e 90 centesimi del DVD piuttosto che spenderne la metà per il fumetto.
Il Canto di Natale invece, in qualunque salsa lo acquistiate è quasi sempre un buon prodotto. Il fumetto, pubblicato su un topolino di una trentina di anni fa è stato da poco recuperato per una collana di classici del . Non lasciatevelo sfuggire!

Non mi resta che chiudere con il solito Buona Lettura a cui segue – inaspettato – il vecchio ma pur sempre valido Buon Natale a Tutti!
di Francesco Cascione

Potrebbe interessarti anche: , Peccato mortale di Carlo Lucarelli: un altro intrigo da risolvere per il commissario De Luca , Le Quattro donne di Istanbul: un romanzo suggestivo e commovente di Aişe Kulin , MiniVip&SuperVip. Il Mistero del Viavai di Bozzetto: il cinema si fa fumetto , Il segreto del faraone nero, una nuova stoccata letteraria di Marco Buticchi , Auguri Andrea Camilleri! Lo scrittore compie 93 anni, la recensione del Metodo Catalanotti

Oggi al cinema

A-X-L Un'amicizia extraordinaria Di Oliver Daly Azione 2018 Sullo sfondo dei classici film per famiglie degli anni '80, un'avventura, quella di un ciclista adolescente, Miles, che si imbatte in un cane militare robotizzato, chiamato A.X.L. Dotato di intelligenza artificiale di nuova generazione ma con il cuore... Guarda la scheda del film