Concerti Magazine Lunedì 18 dicembre 2006

I doni musicali del Carlo Felice

Magazine - Il Natale è anche musica; lo sappiamo bene fin da bambini, e lo sappiamo ormai così bene che quasi non ne possiamo più di musiche natalizie, come non ne possiamo più di panettoni, pandolci, pandori, di spumante dozzinale a fiumi, di regali ad ogni costo (letteralmente ad ogni costo), di Babbo Natale in vetrina sin dalla fine di novembre.
La musica è il melenso contorno di tutto questo, ma è anche l’esatto contrario, ossia una via di fuga per uscirne, per festeggiare il Natale in un modo un po’ meno banale. Certo, bisogna cogliere l’occasione giusta. Uno di questi momenti privilegiati è il Concerto di Natale della Stagione Sinfonica del , che si terrà la sera di mercoledì 20 dicembre.

Qualcuno, non scorgendo tra i titoli del programma né neve, né grotte, no comete, si chiederà dove si annidi lo spirito del Natale dei tre brani che verranno suonati, che invece indicano la chiara volontà di ricordare la figura del compositore inglese Benjamin Britten, scomparso il 4 dicembre di trenta anni fa. La risposta potrebbe essere semplice, perché il pezzo forte della serata sarà la cantata Saint Nicolas, dello stesso Britten, che non solo è dedicata al Santo che nei paesi nordici ha dato vita alla leggenda di Babbo Natale (un po’ dimenticato in favore del barbuto e rosso vestito simbolo della Coca Cola), ma è anche cantata dal neonato Coro di voci bianche del Carlo Felice, che proprio in questa occasione debutterà; e il canto di questi giovani in quando a suoni dolci e cristallini darà del filo da torcere a qualsiasi renna munita di campanelli!

Ma c’è di più, perché anche il Cantus in memoriam di Benjamin Britten dell’estone Arvo Part e le Variazioni su un tema di Frank Bridge sono sottilmente natalizi: entrambi infatti si possono configurare come doni musicali. Il primo, intenso intreccio di strumenti ad arco, è un dono alla memoria di un collega stimato e ammirato, il secondo, una serie di composizioni ironiche e raffinate, è invece un regalo nei confronti del primo maestro e modello musicale. Chi non vorrebbe trovare sotto l’albero una composizione scritta e dedicata da uno dei grandi della musica contemporanea?
Infine il direttore, a completare l’ottimo programma: l’inglese Jonathan Webb, di cui al Carlo Felice abbiamo già ascoltato la perizia nel dirigere Britten, in occasione del Billy Budd di due anni fa.

Stagione Sinfonica 2006-2007
Mercoledì 20 dicembre, ore 20.30 – Teatro Carlo Felice

Arvo Part (1935)
Cantus in memoriam di Benjamin Britten

Benjamin Britten (1913-1976)
Variazioni su un tema di Frank Bridge op.10
Saint Nicolas, cantata per tenore, coro e coro di voci bianche op. 42

Jonathan Webb, direttore
John Mark Ainsley, tenore
Ciro Visco, maestro del Coro
Gino Tanasini, maestro del Coro di voci bianche

Potrebbe interessarti anche: , Vincenzo Spera: «Serve un programma europeo della musica dal vivo» , Don Ciotti, Bollani e Renzo Piano, esempi per il futuro del Belpaese , Sanremo 2018: Leonardo Monteiro con Bianca. Testo e pagella , Festival di Sanremo 2018, i 20 Big in gara e le Nuove proposte , Umberto Tozzi, 40 anni che Ti Amo Live e il tour

Oggi al cinema

Macchine mortali Di Christian Rivers Azione 2018 Dopo una guerra che ha devastato il mondo in sessanta minuti, ridefinendone addirittura la geografia, Londra è diventata una città predatrice, in movimento su enormi cingoli e armata di arpioni, che ha lasciato l'Inghilterra in cerca di... Guarda la scheda del film