Magazine Lunedì 11 dicembre 2006

La scrittura onesta di Eugenio Zacchi

La solitudine può assumere varie forme. Per Rosa, sordomuta, l'isolamento è fisico; per Barto, timidissimo, è caratteriale. Sono loro i protagonisti dei due Racconti gemelli di Eugenio Zacchi (Gaffi, pp. 115, 8 Eu).
Il libro termina con Incontro, racconto che chiude il cerchio narrativo con un fuori programma. Dato il titolo, è facile immaginare quale.

Già autore del Quaderno delle circostanze, Zacchi torna ora con la sua scrittura asciutta - "onesta" recita la quarta di copertina - senza fronzoli né capriole stilistiche.
Rosa è una ragazza che lotta contro la propria natura e il pregiudizio altrui. Riesce a fare un miracolo: diventare ballerina a teatro. Ma neanche questo riesce a darle la stabilità e l'autostima che le serve. Barto, introverso, studioso, scontroso, si chiude a riccio di fronte all'esuberanza dei suoi coetanei.

Entrambi i racconti racchiudono un mondo, una vita intera, il punto di vista di chi in qualche modo è emarginato e alla ricerca di una propria identità. Da subito i protagonisti guadagnano la complicità del lettore.
Nell'Incontro la meta della ricerca assume toni spirituali: l'ambientazione è il monte Sinai, dove avviene una sorta di iniziazione. "La pace è una conquista collettiva soltanto se ognuno, prima, sa raggiungerla da solo", dice Rosa a Barto, poco prima che si diriga da solo tra le sabbie sacre.
di Daniele Miggino

Potrebbe interessarti anche: , Rosso Barocco, «l'arte può diventare una passione pericolosa»: l'ultimo noir dei fratelli Morini , Superman, a fumetti la storia dei suoi creatori: eroi del quotidiano con il dono di saper far sognare , Il segreto del mercante di zaffiri di Dinah Jefferies, una drammatica storia romantica , Maurizio De Giovanni, Il purgatorio dell’angelo: tempo di confessioni per il commissario Ricciardi , SenzOmbra di Michele Monteleone, un racconto per ragazzi che piace anche ai grandi

Oggi al cinema

La grande bellezza Di Paolo Sorrentino Drammatico Italia, 2013 Il film è ambientato e interamente girato a Roma. Dame dell'alta società, parvenu, politici, criminali d'alto bordo, giornalisti, attori, nobili decaduti, alti prelati, artisti e intellettuali veri o presunti tessono trame di rapporti inconsistenti,... Guarda la scheda del film