Magazine Martedì 7 novembre 2006

La posta del cuore

Se vuoi contattare Antonella Viale scrivi una email a lapostadelcuore@mentelocale.it

Magazine -

Finalmente ho capito a cosa serve davvero l'amore... noi esseri umani, a differenza degli animali, siamo capaci di amare, giusto?
E sapete perché? È solo un sistema di autodifesa di questo pianeta. Se noi non avessimo la capacità di amare faremmo sesso come gli animali, solo con lo scopo di riprodurci x la continuità della specie, e lo faremmo con ogni donna disponibile. In pochissimo tempo quindi la popolazione mondiale sarebbe così alta che il pianeta collasserebbe. L'amore serve solo a tenere a bada il maggior numero di persone possibili, facendo loro credere che avere un solo partner sia la cosa giusta.

Ovviamente non credo davvero a quello che ho appena scritto... sto solo maledettamente male.
Ho letto per caso la lettera di Daniela, la ragazza che pensa di amare due uomini e non sa quale scegliere.
Io sto vivendo una situazione praticamente uguale, solo che la mia "parte" è quella dell'amante per così dire.
Io sono innamoratissimo di lei.
Lei non puo fare a meno di me ma non riesce a lasciare il suo ragazzo perché non vuole farlo stare male. È arrivata al punto di imporsi di non vedermi più e di tornare da lui facendo finta di nulla, mentendo spudoratamente alle sue domande su un possibile "altro".
Sono 6 mesi che la cosa va avanti, stiamo male tutti e due perché ci siamo imposti di non vederci. E io non posso credere che lasciarla perdere sia la cosa giusta da fare. Sto davvero perdendo la fiducia nell'amore...
Tiziano

Caro Tiziano,
lasciarla no, tenere le distanze sì. Questo se vuoi un consiglio, se era solo uno sfogo, è stato divertente e la precisazione "non credo a quello che ho appena scritto" ha risparmiato a tutti noi una dissertazione sulle principali teorie a proposito dell'amore.
Adesso spiego il consiglio. Ciò che ho ripetuto spesso a proposito degli uomini spessissimo vale anche per le donne: nessuno, se vuole intensamente qualcosa -meglio, qualcuno/a- rinuncia in nome di nobili sentimenti o di futili scuse come la paura. Questo vuol dire che la ragazza è indecisa, non che ti ama tanto, ma sceglie l'altro perché gli fa pena. Credi, non funziona così, neanche con le missionarie. Quindi se la ragazza è indecisa -e soffre, certo, questo è vero- ma non ha il coraggio di dirtelo, l'unica arma seria, onesta e corretta che hai in mano è quella di sparire completamente dalla sua vista sperando di mancarle immensamente. Sparire senza liti né traumi, "nobilmente" come "nobilmente" lei ha fatto la sua scelta, lasciando uno spiraglio aperto, ma non la porta spalancata. "Cercherò di dimenticarti, anche se mi sembra impossibile riuscirci, voglio che tu sia felice", non "Non ti dimenticherò mai". Quest'ultimo suggerimento è un filo ipocrita, ma à la guerre comme à la guerre...

Le righe che lo hanno preceduto invece servono a suggerirti l'unico modo per porre le basi di un'eventuale relazione seria e corretta. Lei riuscirà a pensarci bene e a fare una vera scelta solo se non si sentirà oppressa. E il tuo è il ruolo più difficile, quello di non agire. Per altro ti garantisco che se continuerai a far sentire la tua presenza, le darai la misura del potere che ha su di te, la farai sentire con le spalle al muro e non ti farai un buon servizio.
Quindi coraggio, non hai scelta.
E auguri,
Antonella

Leggi la su mentelocale.it

di Antonella Viale

Potrebbe interessarti anche: , Perché lui non vuole una storia a distanza? , «Mia madre ci ha sorpreso nudi. E adesso?» , «Aiuto! Subisco violenza dal mio convivente» , Io e il mio amico siamo finiti a letto. Ma ora lui è scomparso , Sono innamorata del mio migliore amico. Che faccio?

Oggi al cinema

Ocean's 8 Di Gary Ross Azione, Drammatico, Thriller U.S.A., 2018 Cinque anni, otto mesi, 12 giorni... Questo è il tempo durante il quale Debbie Ocean ha progettato il colpo più grande della sua vita. Sa perfettamente che deve mettere su una squadra con le migliori nel loro campo, a cominciare dalla sua... Guarda la scheda del film