Concerti Magazine Giovedì 28 settembre 2006

La musica classica è per tutti

«La musica classica non è un genere demodé o riservato solo ad un élite d'intenditori, tutti possono amarla. Abbiamo fondato l'associazione pensando ai giovani genovesi come noi», a parlare è Andrea Ottonello, presidente dell’associazione nonchè .

Per chi non conoscesse la storia dell’associazione facciamo un piccolo riassunto: nasce nel 1999 da un idea di Andrea Ottonello e Luca Valenziano, nel 2000 viene riconosciuta dalla fondazione Teatro Carlo Felice. Partita con 5 soci ad oggi ne conta 400. La Barcaccia è interamente gestita da giovani, non troverete adulti che amministrano il lato economico, i rapporti con le autorità cittadine o l’organizzazione degli eventi. Tutto è in mano ai soci.

«Vorremmo che andare a teatro diventasse un’alternativa al cinema o alla discoteca», spiega Andrea, «per farlo ovviamente è necessario sia abbassare i prezzi dei biglietti, sia dare ai ragazzi le conoscenze necessarie per apprezzare i diversi spettacoli».
Sebbene sia un'impresa ardua, l’associazione ci prova: diventando soci (quota annua 10 Eu) si hanno sconti su biglietti ed abbonamenti al e alla (la Giovine Orchestra Genovese che ospita ogni mercoledì e sabato sera grandi artisti internazionali), ma anche da Orlandini dischi (5%-10%), al centro sportivo Champagnat (10%), alla rassegna cinematografica (biglietto 4.50 Eu), e sconto sulle consumazioni @ mentelocale café.

Le date di quest’anno non sono ancora state decise, ma il gruppo ha voluto ugualmente anticipare ai soci i progetti in cantiere per il 2006/2007: si parte con le Serate Mozart al Museo Luzzati in compagnia proprio di Emanuele Luzzati, ma non mancheranno le conversazioni con giovani del mestiere come i cantanti genovesi Francesco Meli e Serena Gamberoni che ritroveremo in scena a gennaio nel Don Pasquale al Carlo Felice. Ritorneranno le gite fuori porta all’Arena di Verona e al Teatro Regio di Torino come anche le chiacchiere musicali.
Per il futuro c'è un po' di preoccupazione, «ci piacerebbe che l'associazione continuasse a vivere anche quando noi soci fondatori ci dovremo ritirare per limitè d'età - spiega Andrea - ed è anche per questo che incentiviamo la campagna di tesseramento, per riuscire a trovare nuove leve che possano prendere le redini del gruppo».

Sia Gennaro Di Benedetto – sovrintendente del Carlo Felice – che Pietro Borgonovo – direttore artistico della GOG – hanno lodato le attività proposte e lanciato una sfida all’associazione, nel 2007 raggiungere le 500 iscrizioni.

Per info
www.la barcaccia.org

Potrebbe interessarti anche: , Vincenzo Spera: «Serve un programma europeo della musica dal vivo» , Don Ciotti, Bollani e Renzo Piano, esempi per il futuro del Belpaese , Sanremo 2018: Leonardo Monteiro con Bianca. Testo e pagella , Festival di Sanremo 2018, i 20 Big in gara e le Nuove proposte , Umberto Tozzi, 40 anni che Ti Amo Live e il tour

Oggi al cinema

Johnny English colpisce ancora Di David Kerr Azione 2018 Alla vigilia di un importante summit internazionale, un attacco informatico rivela l'identità di tutti gli agenti segreti britannici sotto copertura. L'unico rimasto sul campo è in pensione, non ha idea di cosa sia un'App, e si chiama "English,... Guarda la scheda del film