Weekend Magazine Martedì 27 febbraio 2001

A spasso per la Fiera Primavera

Sono stato a farmi un giro domenica scorsa. C’era un bel po’ di gente ma si camminava. Ecco cosa ho visto.

Padiglione S, quello circolare subito all’entrata: Pianeta casa. Vero trionfo di mobilio di ogni genere e tipo. L’interno padiglione ne è stipato, piano superiore compreso. L’IKEA questo volta non c’è. Tanto non ne ha bisogno. Non mancano le cucine, illuminazione, tappezzerie, moquette e giardinaggio.
All’interno vagano soprattutto coppie in via di convivenza o matrimonio. Il più delle volte la ragazza indica gli oggetti ad un partner assorto e visibilmente distratto. C’è anche un po’ di roba per i bambini, e uno spazio dove posteggiarli.

Padiglione C, il più grande, subito dietro. Questo più interessante, almeno per me. Al piano terra automobilismo e camper. Sopra moto, scooter e un bel po’ di altre cose, tra cui alcune interessanti offerte turistiche ( Quadland, Grotta del Vento, Geo Adventures). Uno degli stand centrali proponeva anche musica disco con cubista di pregio in supporto. In puro stile Motor Show. L’accoppiata donne e motori funziona sempre.
Lì vicino sezioni dedicate alla cura del corpo, al benessere e al messaggio (con prove gratuite). Abbondano anche i venditori di “poltrone vibranti”, quelle comodissime trappole che ti massaggiano la schiena e le gambe.
Vicino c’è Sposidea, settore che racchiude ogni possibile accessorio per chi è in vena di fare il grande passo, dal vestito ai servizi fotografici.

Padiglione B. Insieme a tavola. Si cammina nell’aria densa odori di ogni possibile alimento. Ci sono un bel po’ di banchetti e stand con possibilità di degustare in abbondanza, vini e liquori compresi. Per quel che ho visto gli espositori sono gentili e ben disposti, anche con i parassiti più fastidiosi. Tutti propongono prodotti più o meno tipici, dai vini ai salumi.
Sempre qui gran scelta di ristoranti per tutti i gusti e le tasche. Apparentemente una marea di gente viene qui a mangiare, anche alla sera, visto che tutto rimane aperto fino a tardi.

In più, all’aperto, trovate una pista per gli scooter (ma domenica faceva troppo freddo e in molti erano esitanti e intorpiditi), lo stand di Prima libri ed una sala con balera, o almeno così sembrava.

Domenica prossima si chiude quindi, se qualcosa vi interessa, affrettatevi. Prezzo un po’ scandaloso, 12.000, visto che già tutti cercheranno di vendervi qualcosa, seppure in modo cauto e gentile.

Fiera Primavera, dal 23 Febbraio al 4 Marzo 2001.
Fiera di Genova, zona piazzale Kennedy. Cercate di non usare la macchina o sbarazzatevene appena possibile. La zona brulica di vigili spietati.
Orario: feriali 15-23, festivi 11-23.

Oggi al cinema

Il sale della terra Di Wim Wenders, Juliano Ribeiro Salgado Documentario Francia, 2014 Il film racconta l’universo poetico e creativo di un grande artista del nostro tempo, il fotografo Sebastião Salgado. Dopo aver testimoniato alcuni tra i fatti più sconvolgenti della nostra storia contemporanea, Salgado si lancia alla... Guarda la scheda del film