Magazine Giovedì 7 settembre 2006

Segnali di Fumetto

Nelle Immagini ecco i Galli e Obelix e la sua Fambalà
Gallia est omnis divisa in partes tres: difesam, centercampum attaccumque.
La Gallia affrontata dall’Italia tra e Settembre è molto diversa da quella affrontata da Giulio Cesare.
Il Triumviro romano infatti, non aveva dalla sua parte centurioni infallibili come Pirlo, Materazzi, De Rossi, Del Piero e Grossomiodiofabiogrosso ma dei vecchi combattenti e vecchi moduli, come l’obsoleta testuggine, ampiamente superata dal lippico 4#4#2 con il centrocampo a rombo con cui si è conquistata la Gallia partendo dall’Alemania.

Queste e altre furono le carenze che fecero sì che non Omnia Gallia, ma quasi omnia diventasse parte delle conquiste che Roma raccolse attorno al 50 a.C.
Come raccontano a partire dal 1959 nelle loro storie a fumetti René Goscinnye e Albert Udendo, nella Gallia conquistata degli eserciti cesarei c’era uno sparuto villaggio dell' Armorica, abitato da irriducibili Galli, che resistette valorosamente alle sortite romane.

Il Villaggio, abitato da Barbari con i nomi che finivano in IX, vantava due campioni, l’astuto e il fortissimo Obelix, un intagliatore e portatore di menhir, finito da bambino nella pozione segreta del Druido Panoramix.

Nelle oltre 30 storie che vedono i due inseparabili amici protagonisti la pozione ha un ruolo fondamentale, essendo capace di trasformare ogni guerriero in una specie di superman, in grado da solo di gonfiare come zampogne, intere legioni romane.

Le vicende dei Galli dell’Armonica che hanno ormai quasi un cinquantennio, sono arrivate in Italia nel 1968, in un numero storico di e da allora sono diventate un patrimonio di risate così fondamentale da passare da padre in figlio, da almeno 3 generazioni. Innumerevoli le risate, decine le pagine mitologiche – su tutte la lentezza della burocrazia romana raccontata nelle Dodici Fatiche - che hanno fatto delle storie dei due amici francesi un vero e proprio cult del fumetto.

L’ del ventunesimo secolo continua a riscuotere un enorme successo, confermato dagli oltre 300 milioni di volumi venduti, e vanta uscite che lo avvicinano paurosamente al famoso topo di Walt Disney: 31 albi, tre film già girati ed uno pronto, un visitatissimo e la soddisfazione di essere il francese più amato nel mondo, avendo superato in simpatia anche Zinedine Zidane, il pallone d’oro con velleità di ariete.

Sembra che nulla lo possa fermare, per batterlo bisogna fargli cadere il cielo in testa (è la sola paura che i galli ammettono di avere), oppure aspettare che Trezeguix sbagli il rigore decisivo per la coppa del Mondo!

Consigli per gli acquisti:
Asterix in volume è pubblicato in Italia fin dalla notte dei tempi da . Praticamente tutte le storie sono rintracciabili in libreria e, naturalmente, anche via internet nei vari bookshop.
I costi degli albi difficilmente superano i dieci euro ma, se volete assaggiare prima di cominciare a diventare collezionisti sappiate che a Genova, alla Biblioteca Berio c’è un intero scaffale dedicato all’eroe francofono. Un consiglio, leggetelo prima del prossimo Francia – Italia per ben disporvi verso i cugini d’oltralpe e, se dovesse finire come il 6 settembre, con i nostri gonfiati come i romani che erano gonfiati come zampogne, date una letta anche dopo. Ridere è molto meglio che concludere la serata inveendo contro Caius Raviolus Cassanus - il panzarotto di Bari Vecchia.

Buona Lettura!
di Francesco Cascione

Potrebbe interessarti anche: , Peccato mortale di Carlo Lucarelli: un altro intrigo da risolvere per il commissario De Luca , Le Quattro donne di Istanbul: un romanzo suggestivo e commovente di Aişe Kulin , MiniVip&SuperVip. Il Mistero del Viavai di Bozzetto: il cinema si fa fumetto , Il segreto del faraone nero, una nuova stoccata letteraria di Marco Buticchi , Auguri Andrea Camilleri! Lo scrittore compie 93 anni, la recensione del Metodo Catalanotti

Oggi al cinema

Amici miei Di Mario Monicelli Commedia Italia, 1975 Quattro uomini di immatura mezza età, amici di vecchia data, ai quali si aggiungerà poi un illustre clinico, trascorrono le giornate di libertà architettando scherzi d'ogni sorta: canzonano i vigili urbani, prendono a schiaffi i viaggiatori... Guarda la scheda del film