Magazine Martedì 8 agosto 2006

La posta del cuore

Se vuoi contattare Antonella Viale scrivi una email a lapostadelcuore@mentelocale.it

Magazine -

Ciao Anto,
è la prima volta che scrivo e spero che mi consiglierai. Circa 6 anni fa ho conosciuto come 1 dono dal cielo, come 1 fulmine a ciel sereno 1 ragazzo meraviglioso. Allora avevo 23 anni e lui 24. Io stavo in Sardegna e lui a Napoli. 1 avventura incredibile! Ora ho 29 anni. 1 anno fa ho sposato 1 uomo e già ho chiesto la separazione xkè si è manifestato violento nei miei confronti. Ma in tanti momenti tristi come questi ricompare sempre LUI da 6 anni andiamo avanti così; da poco ci siamo rivisti abbiamo deciso di farci 1 tatuaggio uguale e insieme.

Ma quello che non riesco a capire è perché nn stiamo più insieme: è 1 vita che me lo domando. (????)
Lui dice che siamo come 2 cordoni ombelicali, nn ci divideremo mai! Ma se siamo uguali in tutto, nn abbiamo mai litigato, mai, siamo sempre telepaticamente collegati col pensiero, ci capiamo dagli sguardi, amiamo le stesse cose, mi sapresti dire perché è finita senza motivo?

Io alla fine di tutto ciò conduco la mia vita se capitano storie le vivo ma lui è sempre l'unico che amerò e che avrà sempre il mio cuore. Spero di riaverlo come 1 volta spero che Dio mi guardi e capisca che lo amo. Davvero! Che nn me lo tolga più! Perché me lo dà e me lo ritoglie?

Cara anonima,
se dio avesse tanto a cuore il destino di noi mortali avrebbe il suo bel da fare in Libano e in qualche centinaio di punti caldi del globo. Ma mi sembra talmente distratto, che francamente dubito si sia preso a cuore il tuo. E io, che sono una semplice dispensatrice di buon senso – quando ci riesco - confesso di non averne tanta voglia.
Di pubblicare la tua lettera più come esempio, che con il desiderio di consigliare e darti una mano. Perché dovresti dartela tu, innanzitutto, facendo lo sforzo – a 29 anni suonati - di diventare grande. Scrivi come un’adolescente decerebrata che vive di sms, ti fai fare il tatuaggio uguale a quello del presunto uomo della tua vita… ma non hai altro in testa?

Non so se lui ti ami o meno, non so neanche cosa intendi per amore – tatuaggi a parte - non credo a un intervento divino possibile e nemmeno a uno umano. È ovvio che la vostra avventura intermittente si è stabilizzata così e dubito che possa cambiare. Siccome non so quali siano i tuoi interessi, non oso consigliarti di svilupparli e diventare un po’ meno dipendente dall’idea che ti sei fatta dell’amore, più che dall’amore.
Le storie vanno benissimo, divertiti, ché magari nel frattempo trovi anche la persona giusta. Ma, per favore, prendi in considerazione l’idea di crescere un po’. È importante. Ed è anche difficile che gli uomini pensino sul serio di costruire qualcosa di solido con una tardo adolescente.
E tuttavia, siccome sei simpatica con il tuo tono tra il teatrale e il ragazzina mai cresciuta, non ti lesino i miei auguri, anzi te ne faccio un mucchio,
Antonella

Leggi la su mentelocale.it

di Antonella Viale

Potrebbe interessarti anche: , Perché lui non vuole una storia a distanza? , «Mia madre ci ha sorpreso nudi. E adesso?» , «Aiuto! Subisco violenza dal mio convivente» , Io e il mio amico siamo finiti a letto. Ma ora lui è scomparso , Sono innamorata del mio migliore amico. Che faccio?

Oggi al cinema

Un piccolo favore Di Paul Feig Drammatico 2018 Ho bisogno di un piccolo favore. Mi puoi prendere Nicky a scuola? È questa la semplice, comune richiesta che l'affascinante Emily fa alla sua nuova amica Stephanie, prima di sparire senza lasciare traccia. Mamma single tuttofare, vlogger per passione... Guarda la scheda del film