Weekend Magazine Mercoledì 26 luglio 2006

Tutti sulle spiagge dell'Appennino

Nella foto sopra il Lago del Pignattin. Nell'immagine sotto Michele Picco all'opera.
Fotografie di Felice Brambilla
In piena estate un bel torrente dell’entroterra è spesso più accogliente e rilassante di una spiaggia affollata della Riviera Ligure. Acqua fresca e pulita, paesaggio naturale, niente code e niente folla. La maggior parte delle volte non c’è neanche bisogno di scalare montagne o intraprendere lunghi trasferimenti per raggiungere certi posti. Su mentelocale abbiamo anche segnalato .
Ma ci voleva Michele Picco per realizzare una mappatura precisa di queste località e trasformala addirittura in un libro, che uscirà a breve, edito dalla Micro Art di Recco. Michele, 37 anni, originario di Pieve Ligure ma con una grande esperienza in tutto l’entroterra della nostra regione e non solo, si occupa già da un po’ di escursionismo: questo è il suo secondo libro; il primo era I monti del mare, sempre dedicato alle montagne liguri. Il titolo della nuova opera pare già azzeccatissimo, Le spiagge dell’Appennino: nelle 170 pagine, corredate di molte immagini. C’è l'elenco di tutte le località più interessanti dove andare a sguazzare nell’entroterra di Genova. Si tratta di un lavoro totalmente innovativo che, nel panorama delle guide dedicate alla nostra regione, mancava.

Come è nata quest’idea?
Sono dieci anni che frequento i torrenti dell’entroterra, ma solo recentemente ho pensato ad una guida, un volume che svelasse, in un certo senso, gli angoli segreti delle nostre montagne. Nell’ultimo anno, così, ho lavorato assiduamente a questo progetto, muovendomi spesso con Felice Brambilla, il fotografo che ha realizzato una grossa parte delle immagini per il libro.

Un’idea come questa può dare vita ad un vero best seller dell’escursionismo. A chi ti rivolgi con un testo del genere?
Non ho voluto fare un lavoro troppo specialistico. Certo, ci sono note geologiche, paesaggistiche e storiche, ma è essenzialmente una guida per divertirsi e scoprire un entroterra spesso trascurato. L’idea di base, poi, dovrebbe piacere a tutti. Chi non farebbe un tuffo in un piscinetta naturale nascosta in un paesaggio incantevole? Il mio libro tuttavia non è neanche una guida per chi fa canyoning, kayak o per naturalisti. Si rivolge a chi vuole fare una breve passeggiata nell’entroterra e finirla con un tuffo in un luogo assolutamente originale.

Come hai scelto le località?
Ho visitato tutti i luoghi più promettenti della provincia di Genova, individuando 27 torrenti e specchi d’acqua, ognuno dei quali ha più punti di accesso e di balneazione. Per ogni zona ho preparato una scheda con tempi e difficoltà per raggiungerla, dati sulla profondità dell’acqua, punti di balneazione, valore paesaggistico, esposizione al sole. Insomma, tutto quanto può interessare a chi viene qui per rilassarsi o esplorare la zona.

Ci sono dei posti davvero meritevoli tra quelli che hai visto?
Si, ho scoperto alcune località davvero speciali. E tutte a non più di un’ora di auto dalla città di Genova. Una di queste è la Cascata del Rio Baracca, ad Acquabianca, sopra Savona, oppure il Lago del Pignattin, a Sian Pietro di Masone. Ovviamente nel libro trovate le schede con tutte le indicazioni per raggiungerle.

A questo punto non ci resta che chiederti dove troveremo il libro e una data d’uscita…
Non sono ancora sicuro dei dettagli, ma dovrebbe essere nelle maggiori librerie genovesi per settembre. Il prezzo, tra l’altro, sarà contenuto, nonostante il buon numero di immagini: circa 15-20 Euro.

Oggi al cinema

A star is born Di Bradley Cooper Drammatico, Musicale U.S.A., 2018 Il musicista di successo Jackson Maine scopre, e si innamora della squattrinata artista Ally. Lei ha da poco chiuso in un cassetto il suo sogno di diventare una grande cantante... fin quando Jack la convince a tornare sul palcoscenico. Ma mentre la carriera... Guarda la scheda del film