Concerti Magazine Mercoledì 12 luglio 2006

Sconfinando, torna il festival

Magazine - Sarzana. Quindicesimo compleanno per . Il festival si distingue per la sua particolare connotazione artistica. Fra i tanti ospiti passati in questi anni sul palco di Sconfinando, Jan Garbarek, Wim Mertens, Trilok Gurtu, Arlo Guthrie, Joe Zawinul Sindacate, Teresa De Sio, Peppe Barra, Luis Bacalov, Charlie Mariano e molti altri ancora.

Il programma di Sconfinando 2006, Cerimonie & Percorsi, che si svolgerà alla Fortezza Firmafede di Sarzana (La Spezia) dal 16 al 22 luglio 2006 alle ore 21.30, prevede prime assolute, come il “progetto speciale per Sconfinando” Coro delle Voci Bulgare Angelite & Huun Huur Tu (Bulgaria – Mongolia) in data 21 luglio. Il Festival aprirà il 16 luglio con Brad Mehldau Trio,(U.S.A.) seguirà il 20 luglio con Burhan ÖÇAL & Instanbul Oriental Ensemble (Turchia); chiusura in grande il 22 luglio con Richard Galliano Latin Quartet (Francia-Venezuela-Belgio).

Questo il programma:
16 luglio - Brad Mehldau Trio (U.S.A.)
Nessuno come questo giovane pianista negli ultimi anni ha rivoluzionato il mondo del piano jazz, la sua tecnica è formidabile. Mehldau comincia con gli studi classici (la sua miscela data dalla coralità della polifonia di Bach e la creatività ispirata a Jarret sono rilevanti per il suo stile)solo più tardi si dedica completamente al jazz.
Si afferma a livello internazionale con il tour mondiale come membro del quartetto di Josha Redman. Le influenze riscontrabili nella filosofia musicale di Mehldau variano da Schumann a Hancock fino a Davis e Coltrane, i suoi lavori sempre molto apprezzati dalla critica per la loro estrema modernità, lo vedono spaziare con naturalezza dal jazz tradizionale alla musica contemporanea, le sue creazioni per piano solo hanno una risonanza quasi spirituale, intrise di una limpidezza classica ma dense di emozioni. Si esibirà sul palco di Sconfinando con il suo trio composto da Larry Grenadier e Jorge Rossy.

20 luglio - Burhan Öçal & Instanbul Oriental Ensemble (Turchia)
Maestro in tutti i tipi di percussione e strumenti a corda, Burhan Öçal mischia con maestria la musica classica turca e il folk al jazz con la “missione” di costruire ponti tra le varie culture musicali, accompagnando la propria performance con una voce potente e espressiva. La tradizione musicale turca costituisce la sua base di creatività che non manca di spaziare anche nel mondo della musica classica europea. Nel corso degli anni Burhan Öçal ha svolto un’intensa attività concertistica partecipando ad alcuni tra i più importanti festival mondiali tra cui il Montreal Jazz Festival, Womad Festival e innumerevoli altri.
Si esibirà sul palco di Sconfinando con l’ Instanbul Oriental Ensemble gruppo che ha fondato nel 1996.

21 luglio - Le Voci Bulgare Angelite & Huun Hu Tur (Bulgaria – Mongolia)
Progetto speciale in esclusiva per Sconfinando 2006
Il Coro delle Voci Bulgare Angelite è oggi uno dei più rinomati ensamble di world music; questo coro, composto da 24 voci femminili, ha incantato intere platee in tutto il mondo con il fascino ipnotico dei suoi canti che appartengono alla tradizione popolare ma sono arrangiati e completamente trasfigurati in una molteplicità ritmica e metrica che verticalizza le voci in combinazioni polifoniche di rara bellezza.
Inizialmente denominati “Le Mysteres des Voix Bulgares” vogliamo ricordare la loro collaborazione con Elio e Le Storie Tese nella registrazione del singolo “Pippero”. Importanti collaborazioni nel corso degli anni come ad esempio, Jan Garbarek, Angelique Kidjo.

22 luglio - Richard Galliano Latin Quartet (Francia-Venezuela-Belgio)
Richard Galliano, erede diretto di Astor Piazzolla,al quale ha dedicato un suo personalissimo lavoro musicale,compone e orchestra una musica nella quale si mescolano swing, giri di valzer, ballads, improvvisazioni e dove il principale strumento artefice è la fisarmonica nell’estensione massima delle sue innumerevoli capacità espressive.
Tra i grandi meriti di Galliano aver fuso l’improvvisazione jazzistica e la tradizione mediterranea consentendo alla fisarmonica e al bandonéon di assurgere a ruolo di protagonista nello scenario jazzistico contemporaneo. Ha suscitato nel corso della sua carriera unanimi ed entusiastici consensi di pubblico e di critica collaborando tra gli altri con Ron Carter, Chet Baker, Miroslav Vitous, Trilok Gurtu ecc. Sarà accompagnato in quartetto da Alexis Cardenas (violino), Philippe Aerts (contrabbasso), Rafael Mejias (percussioni).

Biglietto d'ingresso per i concerti:
Brad Mehldau Trio / Richard Galliano: Eu 15
Burhan Öçal & Instanbul Oriental Ensemble/Le Voci Bulgare Angelite & Huun Hu Tur: Eu 12

Potrebbe interessarti anche: , Vincenzo Spera: «Serve un programma europeo della musica dal vivo» , Don Ciotti, Bollani e Renzo Piano, esempi per il futuro del Belpaese , Sanremo 2018: Leonardo Monteiro con Bianca. Testo e pagella , Festival di Sanremo 2018, i 20 Big in gara e le Nuove proposte , Umberto Tozzi, 40 anni che Ti Amo Live e il tour

Oggi al cinema

La casa delle bambole Ghostland Di Pascal Laugier Horror 2018 Pauline e le due figlie adolescenti, Beth e Vera, ricevono in eredità una vecchia villa piena di cimeli e bambole antiche che rendono l'atmosfera tetra e inquietante. Durante la notte, due intrusi penetrano nella casa e prendono in ostaggio le... Guarda la scheda del film