Magazine Domenica 25 febbraio 2001

Interactive People

Magazine - Non si vive di sola poesia. E se è per questo neppure di sola narrativa. Nella ricerca di nuovi siti che ospitano scrittori emergenti desiderosi di farsi conoscere, ne abbiamo trovato uno particolarmente interessante.

Si chiama , nome che ammicca alle potenziali opportunità di comunicazione di Internet, con una spruzzatina esterofila che fa tanto trendy e new economy. Ma non è certo nel nome che risiede l’originalità di questo sito. Basta dare un’occhiata all’indice degli argomenti per rendersi conto che non si tratta di un normale sito di scrittura.

Accanto alle canoniche sezioni di narrativa e di poesia, infatti, compaiono Daily Opinions, dedicata ad editoriali di aspiranti opinionisti, La Voce del Cuore, versione internautica e corretta della posta del cuore, Con te posso parlarne, dove trovano ospitalità interventi sugli argomenti più disparati (ho letto, ad esempio, articoli sull’handicap), C’è una risposta per te e Riflessioni, spazio dedicato alla filosofia del quotidiano.

I contenuti delle varie sezioni, ovviamente, sono a cura degli utenti del sito, gli aspiranti scrittori. Che per una volta non saranno solo quelli che vogliono vedere pubblicati i propri sforzi letterari, ma anche persone che desiderano dare visibilità alle proprie opinioni e che trovano difficoltà a farlo attraverso i canali tradizionali.

Ogni sezione è affidata a un responsabile, che è deputato a ricevere i contributi degli utenti e sovrintendere alla pubblicazione. L’aggiornamento del sito avviene con cadenza mensile, e questa è certamente una pecca, ma probabilmente non si può chiedere di più ad un sito amatoriale, che denuncia qualche limite anche nella grafica, affetta da grandeur con spreco di caratteri cubitali tridimensionali.

Una certa magniloquenza si riscontra anche nei testi della redazione, dove si parla di “Autori” e di “Opere Letterarie”, e nella categoria Poesie d’Autore, dove ci si aspetterebbe di trovare come minimo un testo di Sergio Corazzini o di Torquato Accetto, e invece compaiono gli illustri sconosciuti “Autori” che hanno, rispetto a quelli inseriti in Poesia, una produzione più vasta.

Ma non si tratta certo di un peccato di presunzione, semmai di un eccesso di entusiasmo da parte dei curatori, guidati dalla passione a coccolare oltre misura i propri interlocutori-scrittori. Una passione magari un po’ naif, la stessa che li porta a inserire un’abusata Aria sulla quarta corda (la musica di Quark, per intenderci) a commento musicale delle liriche.

Ma a riportare i testi presenti sul sito alla giusta dimensione amatoriale può forse bastare la presenza di una sezione (under construction, avverte una didascalia) dedicata ai Grandi Poeti, che prevede una biografia, una selezione dei testi e, presumibilmente, la possibilità di ascoltare file audio di liriche recitate di Dante, Pascoli, Carducci e Leopardi. Non è moltissimo, ma è sufficiente a ricordare ai tanti aspiranti scrittori che, prima di scrivere, bisogna leggere (possibilmente anche qualche classico). E questa è una regola che, spesso, viene dimenticata da chi gestisce e frequenta i siti di scrittura creativa.

di Donald Datti

Potrebbe interessarti anche: , La regola del lupo: un omicidio sul Lago di Como. L'ultimo libro di Franco Vanni , Il gusto di uccidere, la Svezia di Hanna Lindberg. L'intervista , Il gioco del suggeritore di Donato Carrisi: intrigante favola nera in bilico tra reale e virtuale , Il Natale del commissario Maugeri, l'ultimo libro di Fulvio Capezzuoli. La recensione , Bonelli: Dylan Dog e Martin Mystere nell'Abisso del male

Oggi al cinema

A un metro da te Di Justin Baldoni Drammatico, Romantico U.S.A., 2019 Stella e Will hanno diciassette anni, si conoscono nell’ospedale dove sono entrambi ricoverati ed è amore a prima vista. La malattia però li costringe a stare sempre a due metri di distanza per non rischiare di trasmettersi batteri che potrebbero... Guarda la scheda del film