110 anni fa nasceva Tina Modotti - Magazine

Teatro Magazine Museo di Villa Croce Giovedì 15 giugno 2006

110 anni fa nasceva Tina Modotti

Nelle immagini alcuni momenti dello spettacolo "L’ultima rosa - dedicato a Tina Modotti"

Magazine - Genova. Tra date celebri e centenarie ricorrenze, quest’anno passano quasi inosservati i 110 anni dalla nascita di una straordinaria figura femminile Tina Modotti, donna moderna, consapevole e emancipata nata a Udine nel 1896. Dopo il rigoroso e moralistico silenzio che segnò gli anni successivi alla sua scomparsa (a Città del Messico, 1942), gli anni ’70 furono testimoni di un vasto movimento alla riscoperta della vita, delle opere ma soprattutto dello spirito e della personalità di una donna tanto vivace intellettualmente e politicamente. Il fermento portò alla fine degli anni ‘80 alla fondazione a Udine del , ideato e guidato da Riccardo Toffoletti, fotografo e docente di fotografia.

A Genova il dedica a Tina Modotti un’intera rassegna, da venerdì 16 a domenica 18 giugno, su un progetto curato dal e dalla Cineteca D.W. Griffith, ospitato negli spazi del Museo di Arte Contemporanea di Villa Croce, Dedicato a Tina Modotti. Tra materiali video e fotografici (venerdì dalle 17 e domenica dalle 15.30) si cercherà di ripercorrere la vita avventurosa dell’operaia e rivoluzionaria, ma anche quella più personale di un'amante dell’arte e delle sue diverse espressioni, pittrice, attrice, poi fotografa (accanto al maestro e compagno Edward Weston), poetessa e animatrice di dibatti culturali.

Su questa intensa personalità il presenta un nuovo lavoro teatrale e poetico al tempo stesso L’ultima rosa – dedicato a Tina Modotti, nella sala scuderie di Villa Croce, sabato 17 luglio (ore 17.30, in replica domenica 18 stesso orario), su un progetto drammaturgico e per la regia di Franca Fioravanti e Marco Romei. «Tina Modotti – scrivono Fioravanti e Romei nelle note di regia - è stata un’operaia tessile, una donna fatale nel cinema muto, una fotografa, una passionaria, una artista completa. L’Ultima Rosa non è la sua biografia, ma piuttosto un percorso poetico e musicale all’interno delle mille suggestioni scaturite dalla visione della sua vita...vissuta in anni colmi di passioni ardenti, di grandi ideali...di rivoluzioni artistiche...Una fotografia che, partendo da dettagli di oggetti comuni tende verso l’astrazione, e che trasforma la poesia dei volti indigeni in strumento di denuncia sociale. La ricerca della bellezza, il conflitto tra arte e vita, la necessità della libertà espressiva sono argomenti che ci toccano nel profondo. Lo spettacolo è dedicato a Tina Modotti ma vuole anche essere un omaggio a due grandi artisti del nostro teatro: Antonio Neiwiller e Leo de Berardinis».

Il , Scuola Laboratorio di ricerca, sperimentazione e creazione teatrale, nato nel ’92, sarà al centro della rassegna anche da protagonista con la presentazione del volume Il Cielo Interiore - L’esperienza del Teatro delle Nuvole, (Titivillus, 2006, p.119, 12,00 euro): una raccolta di testimonianze, materiali fotografici, recensioni, completa di una teatrografia che ricorda i cartelloni dei trenta spettacoli, performances e azioni teatrali curate e ideate da Marco Romei e Franca Fioravanti. Un libro corale (tra cui ricordiamo gli interventi di Roberto Trovato, docente di Drammaturgia Dams Liguria e università di Genova; Daniele Seragnoli, docente di Storia del Teatro e dello Spettacolo; Francesca Mariani, critica d'arte e molti altri tra cui tanti allievi) per un’esperienza teatrale che ha da sempre ragionato sul multidisciplinare, su testi che fossero sempre comprensivi delle parole come della musica ma anche del silenzio; su spazi non convenzionali che non hanno mai escluso lo spazio teatrale tradizionale e, soprattutto, sull’intensità del vivere rispetto alla banalità quotidiana dell’essere e la volontà concreta di sognare guardando il multiforme proposto dalle nuvole.

Dedicato a Tina Modotti
un progetto curato dal Teatro delle Nuvole e dalla Cineteca D.W. Griffith @ Villa Croce
venerdì 16 Giugno - ore 16.30
Presentazione del progetto “Dedicato a Tina Modotti” , intervengono Sandra Solimano, Claudio Pozzani, Marco Romei, Franca Fioravanti, Alba Gandolfo, Massimo Patrone (Cineteca D.W. Griffith)
L’ingresso a tutti gli incontri è libero. Info : www.teatrodellenuvole.it ,

Potrebbe interessarti anche: , Giudizio Universale: la Cappella Sistina secondo Marco Balich , Artisti e progetti vincitori di #UBU40 accanto a quelli di Hystrio, Rete Critica e ANCT , Turandot: la trama dell'opera, tra un principe pirlone e donne con scarsa autostima , Acqua di colonia: il colonialismo italiano secondo Frosini/Timpano , Dall'Olanda il teatro-incontro in Perhaps All The Dragons dei Berlin