Magazine Giovedì 8 giugno 2006

Assalto contro la tv spazzatura

Magazine - Fabio Zanello continua a utilizzare l’arma della satira pungente per raccontare la società contemporanea e dopo il divertente Hanno rapito Gorbaciov (Castelvecchi 2001) si lascia andare a una decisa critica della televisione e dei reality-show. Le nuove brigate rozze (Coniglio Editore, pag 63, Eu 5) sono composte da un gruppo di improbabili rivoluzionari che non lottano contro i politici, ma il loro bersaglio è un quinto potere composto da pippibaudi, simoneventure e mariedefilippi.
I terroristi attaccano programmi demenziali come Il grande fratello, L’isola dei famosi, Amici e Domenica In, che devono essere fermati per salvare la società italiana dallo sfacelo. Per questo motivo i brigatisti sequestrano gli ospiti dei programmi, li accusano di essere traditori del popolo e li processano senza tanti problemi di garantismo.

Zanello usa uno stile semplice e colloquiale, il linguaggio è molto vicino al parlato e l’autore non si sforza mai di essere letterario, non è quello che vuole. I dialoghi sono serrati e ben utilizzati, la storia scorre rapida tra mille colpi di scena sino a un finale sconvolgente e il lettore si diverte per le trovate dell’autore che si accanisce contro le aspiranti letterine, veline e concorrenti.
La psicologia dei personaggi risulta un po’ carente, ma il respiro dell’opera è quello del racconto e non si può pretendere di più, mentre la cosa migliore del libro è il messaggio contro la televisione e la società dell’apparire. Zanello condanna i presentatori televisivi e i loro programmi spazzatura, ma non risparmia neppure un pubblico assuefatto che si fa ubriacare e non protesta.

Le nuove brigate rozze è un racconto ironico, trasgressivo, pieno di dialoghi in dialetto romanesco e infarcito di giudizi contro il potere televisivo che imbonisce e stordisce le coscienze. Condivido quasi tutto quello che Zanello dice, a parte la critica verso i film di serie C con Vitali, Fenech e Bombolo che a me piacciono ancora molto e per loro non mi sembra sprecato l’appellativo di Bellissimi.
Niente a che vedere con i reality-show, massacratori di coscienze e di cervelli, lontani mille miglia da qualsiasi addentellato con la realtà storica.
Le nuove brigate rozze è un libro divertente che fa pensare, anche perché ridendo e scherzando si riescono a dire verità molto scomode. La collana dei Lemmings di Coniglio Editore, curata da Dario Morgante, si garantisce un nuovo titolo che può far scalpore.

Gordiano Lupi

di Annamaria Giuliani

Potrebbe interessarti anche: , Il Natale del commissario Maugeri, l'ultimo libro di Fulvio Capezzuoli. La recensione , Bonelli: Dylan Dog e Martin Mystere nell'Abisso del male , A mali estremi: nuovo caso per la colf e l'ispettore di Valeria Corciolani , Peccato mortale di Carlo Lucarelli: un altro intrigo da risolvere per il commissario De Luca , Le Quattro donne di Istanbul: un romanzo suggestivo e commovente di Aişe Kulin

Oggi al cinema

Midnight in Paris Di Woody Allen Commedia U.S.A., 2011 Midnight In Paris è una storia romantica ambientata a Parigi, nella quale s'intrecciano le vicende di una famiglia, in Francia per affari, e di due giovani fidanzati prossimi alle nozze; tutti alle prese con esperienze che cambieranno per sempre... Guarda la scheda del film