A Genova il cinema degli antipodi - Magazine

Cinema Magazine Mercoledì 7 giugno 2006

A Genova il cinema degli antipodi

Magazine - Genova. 9 giugno 2006: ritorna a un anno dalla sua “prima volta” a Palazzo Ducale. «La serata che, nel 2005, abbiamo dedicato ai cortometraggi australiani nel Cortile Maggiore ha riscosso un buon successo. E ora ci riproviamo». A parlare è Lorenzo Perrona, organizzatore della manifestazione.
Lorenzo fa parte di , l’associazione culturale che dal 2002 si impegna a far conoscere, anche in Italia, l’Australia e i problemi degli indigeni attraverso l’arte: dal cinema alla letteratura, fino alla musica.
Se l’anno scorso l’attenzione era puntata su Tracey Moffatt, fotografa con il pallino del cinema, e sul cantautore Hugo Race - che si è esibito al Ducale insieme a Marta Collica – venerdì 9 giugno il cinema di verità di David Vadiveloo sarà protagonista assoluto.

«Documentari, ma anche cortometraggi e stralci di fiction televisive per ragazzi che raccontano la condizione degli indigeni australiani in modo energico e divertente, mostrando le problematiche senza annoiare».
Regista, sceneggiatore e produttore, Vadiveloo è uno fra i più brillanti e originali nuovi filmmakers indipendenti. Il suo interesse per la questione indigena – come avvocato è stato consulente legale nelle rivendicazioni indigene di Alice Springs - lo ha spinto a realizzare diverse docu-fiction, che spesso vedono protagonisti ragazzi che vivono nell'Australia centrale.
I suoi film verranno proiettati a partire dalle 22, e fino a mezzanotte, nel Cortile Maggiore di Palazzo Ducale. A presentarli saranno Lorenzo e Roberto Silvestri.

Ma il pomeriggio dedicato alla manifestazione avrà inizio alle 17 con la presentazione del libro Sguardi australiani. Idee, immaginari e cinema degli antipodi, di Silvana Tuccio (Le Mani Edizioni). Ad introdurlo saranno Silvestri e il critico cinematografico Aldo Viganò. «Il libro è uscito un anno fa e vuole fornire ai lettori uno “sguardo dall’interno” dell’Australia», spiega ancora Lorenzo.
Alle 17.30 lo spazio Informagiovani darà la possibilità a grandi e piccini di vedere sette episodi – in tv o in web-streaming – della fiction televisiva per ragazzi Us Mob, che Vadiveloo ha girato nel 2004.

Ecco il programma della serata:

17.00: Roberto Silvestri e Aldo Viganò presentano il libro Sguardi australiani. Idee immaginari e cinema degli antipodi, di Silvana Tuccio (Le Mani Edizioni).

17.30: spazio Informagiovani, visione tv e in web-streaming di sette episodi della fiction televisiva per ragazzi Us Mob (2004), di David Vadiveloo.

22.00: I film di David Vadiveloo, con Roberto Silvestri (Il manifesto) e Lorenzo Perrona (Lacunae).
Proiezioni su grande schermo, fino a mezzanotte.
ore 22.30 Bush Bikes (cortometraggio, 2002)
ore 22.40 Trespass (documentario, 2002)
ore 23.10 Beyond Sorry (documentario, 2003)

Potrebbe interessarti anche: , Bohemian Rhapsody: non la solita recensione del film sui Queen , Gli incredibili 2 e Bao ad Annecy 2018 e a settembre al cinema , Ralph spaccatutto: il sequel ad Annecy 2018 e al cinema , Festival di Annecy 2018: vincitori e premi. C'è anche l'Italia , L'animazione impegnata al Festival Annecy 2018: da Another Day of Life a Funan