Il dolore? Meglio subito - Magazine

Cultura Magazine Venerdì 19 maggio 2006

Il dolore? Meglio subito

Magazine - Immaginate di essere costretti ad attendere un evento negativo, come un dolore oppure una cattiva notizia, ma di cui avete la sicurezza che dovrà arrivare. Immaginate anche di poter scegliere quanto tempo attendere quell’evento. Forse, se foste tra i 32 soggetti dell’esperimento condotto al Dipartimento di Psichiatria di Atlanta, anche voi scegliereste di attendere il minor tempo possibile e di ricevere subito l’evento negativo, come il 78% dei soggetti.

Questo dato è ciò che emerge dallo studio pubblicato sulla rivista Science dal gruppo del Prof. Berns, in cui 32 persone sono state sottoposte ad uno stimolo nocivo, una scossa elettrica al dorso del piede sinistro, di cui potevano scegliere sia il tempo d’attesa dello stimolo che l’entità della scossa. A differenza di quanto atteso, secondo cui il cervello umano tenderebbe a ritardare nel tempo gli eventi negativi e ad anticipare quelli positivi, il 78% dei soggetti non sopportava l’attesa dello stimolo elettrico, scegliendo così di ricevere la scossa nel più breve tempo possibile. Inoltre, per alcuni l’attesa era così sfrustrante, che decidevano di ricevere uno stimolo elettrico di maggiore intensità ma con un minore tempo di attesa.

Ma cosa succede nel cervello dei soggetti che non sopportano l’attesa di un evento negativo? Utilizzando la tecnica della risonanza magnetica per immagini (fMRI), gli scienziati hanno scoperto che in questi soggetti si ha un’attivazione molto intensa di una specifica regione del cervello denominata matrice del dolore (pain matrix), una regione che è responsabile delle sensazioni dolorifiche. All’aumentare dell’intensità dell’attivazione di questa area, aumentano anche le probabilità di scelta di uno stimolo doloroso ma immediato, piuttosto che di uno stimolo doloroso ma ritardato nel tempo.

Meglio il dolore subito che la sua attesa protratta nel tempo, poiché questa attesa indurrebbe una sensazione dolorifica ancora maggiore dello stimolo stesso. Quindi, il famoso detto ”tolto il dente tolto il male” sembra avere trovato il suo fondamento scientifico.

Davide Pozzi

Potrebbe interessarti anche: , Il futuro delle Ico? Arrivano le Security Token Offering: cosa sono e cosa cambia , Guadagnare online con i sondaggi retribuiti è possibile: ecco come fare , Come fare trading per investire e guadagnare online? I consigli di Ig Markets , SuperMario 24, il pronto intervento in Lombardia per problemi idraulici , Il cibo spaziale, un’eccellenza tutta Made in Italy