Magazine Giovedì 20 aprile 2006

25 anni di oscar ai libri per ragazzi

In alto il logo della manifestazione, in basso tutta la famiglia Barbapapà

Magazine - Da quando sono tornati, tra i DVD sono i favoriti e non si guarda altro. Da quando poi li abbiamo notati anche in libreria è impossibile farne a meno. E il Barbatrucco è diventato il tormentone di ogni piccolo o grande prodigio. Avete capito bene sono tornati , i celebri personaggi ideati negli anni ’70 da mamma francese Annette Tison e papà americano Talus Taylor, personaggi-forma allungabili e distorcibili fino a diventare velieri, ponti, automobili e altre mille varianti. E si sono subito accaparrati il 25° Premio Andersen - Il mondo dell'infanzia 2006 (organizzato dalla rivista ) come Miglior libro mai premiato, un riconoscimento appunto ai grandi rientri.

È proprio di questa nuova edizione del Premio Andersen, illustre osservatorio sulla letteratura per l’infanzia, che vogliamo parlare (atteso sabato 22 aprile a Sestri Levante – GE, con il patrocinio e la collaborazione del Comune di Sestri Levante, che precede di circa un mese l'Andersen Festival, 25-28 maggio, che assegnerà il 39° Premio letterario H.C. Andersen per la migliore fiaba inedita).

Quest’anno gli oscar italiani ai libri per ragazzi segnalano due importanti tendenze: una che punta l'attenzione sul percorso evolutivo dei bambini dall’infanzia all’adolescenza con incursioni nelle prime paure, nei quesiti sulla nascita, nel rapporto con gli adulti. D’altra parte c’è la letteratura femminile, fiorita sulle larghe spalle delle giovani ma forti lettrici che ha dato origine a intere collane dedicate, fatte di storie importanti e non solo di genere rosa, dove l’eroe è un’eroina o dove il punto di vista finalmente attraversa gli occhi della donna, anche se magari chi scrive è maschio. E il premio Miglior scrittore 2006 se lo aggiudica proprio una lei: Giusi Quarenghi, autrice bergamasca il cui primo libro per coincidenza quasi astrale risale proprio a 25 anni fa. Anche per l'illustrazione si premia una donna: Vittoria Facchini, al momento godibile nei suoi lavori anche in una mostra a Bologna ( su Hamelin dal titolo , fino al 28 aprile).

Gettando lo sguardo all’operato delle diverse case editrici, si può dire che «digerito (o quasi) l’horror di qualche anno fa – osserva della rivista - e, quasi quasi, superata l’invasione dei tartari perpetrata dal fantasy d’autore e no, post-Harry Potter e Signore degli Anelli (il film), ci troviamo di fronte ad alcune tendenze dominanti. Da un lato c’è il fenomeno della serialità e di personaggi che diventano veri e propri characters al centro di molti volumi (per es. Geronimo Stilton - Piemme, Valentina - Salani, Inkiostrik - Battello a Vapore). Dall’altro lato ci sono i best-seller cartonati che hanno generato una certa contrazione sulle collane d’autore e sui cataloghi. C’è però anche un riemergere delle piccole case editrici che si sono specializzate sugli albi illustrati da autori e illustratori italiani e stranieri di grande qualità ( , Artebambini, Lapis, , ). È un po’ questa «la novità – spiega Gualtiero Schiaffino ideatore del Premio e direttore della rivista – l’aumento costante di prodotti di qualità», mentre resta la scottante questione di chi legge e del cosa legge, ma anche la realtà «di un mercato asfittico penalizzato dalla scarsa informazione» sulle novità (2.500 quelle su cui è stata fatta la selezione per i premi) e sulla prolifica produzione di libri per ragazzi sapientemente dosati per età. Il Premio Andersen 2006 vuole essere «uno stimolo e un incentivo a piccoli, medi e grandi editori e un invito alla lettura». Ma qual è la caratteristica dominante della letteratura per ragazzi dei nostri giorni? «Il rigore – afferma deciso Schiaffino. C’è maggior attenzione nel fornire ai ragazzi informazioni corrette, sia quando si parla di tematiche di altre culture o scientifiche ma anche nel raccontare storie». E forse in molti si saranno accorti del fiorire di libri per ragazzi su e intorno alla scienza ma anche all’arte. E fermi là che vi dò ancora un'anteprima: è ancora una donna e scienziata la vincitrice del premio per il Miglior libro di divulgaziuone, Margherita Hack con il suo L'universo di Margherita, scritto a quattro mani con Simona Cerrato (Editoriale Scienza) e illustrato da Grazia Nidasio.

Per questa venticinquesima edizione il Premio Andersen propone un doppio appuntamento. Quello classico, sabato 22 aprile, quando la kermesse prende casa all’Hotel Suite Nettuno (Sestri Levante), a partire dalle ore 15 in compagnia di editori, illustratori, scrittori e bibliotecari, insegnanti e lettori che fanno festa intorno alla cerimonia di premiazione del XXV° Premio Andersen - Il Mondo del’Infanzia. anche se quel giorno, data la ricorrenza, la festa comincia ben prima con un invito alla lettura pratico. L’appuntamento è per bambini e ragazzi alle 11.30, in piazza Bo a Sestri Levante (di fianco al Grand Hotel Villa Balbi) con i libri letti ad alta voce, non scelti a caso ovviamente, ma tra quelli premiati (in collaborazione con insegnanti e bibliotecari del territorio). E poi regalo per tutti: il numero uno della nuova rivista per l'infanzia (Franco Panini Ragazzi), il personaggio di Nicoletta Costa. Il secondo appuntamento è a Torino alla Fiera del Libro, domenica 7 maggio, quando sarà proclamato il vincitore del Super Premio Andersen 2006 - il Libro dell'Anno come evento culminante per la grande festa intorno ai 25 anni.

Dubbi? Tanto passate in libreria e compratevi l'albo illustrato di Philippe Lechermeier, illustrato da Rébecca Dautremer (Fabbri Editori). Sia ben chiaro io ve lo avevo già consigliato a , ma magari anche questo è tra i premiati. Oops, per le filastroccole, da grandi e piccini inventate, l'appuntamento è a (21 aprile - 1 maggio), in mostra con i fiori!

Info www.andersen.it ,

Potrebbe interessarti anche: , Il Natale del commissario Maugeri, l'ultimo libro di Fulvio Capezzuoli. La recensione , Bonelli: Dylan Dog e Martin Mystere nell'Abisso del male , A mali estremi: nuovo caso per la colf e l'ispettore di Valeria Corciolani , Peccato mortale di Carlo Lucarelli: un altro intrigo da risolvere per il commissario De Luca , Le Quattro donne di Istanbul: un romanzo suggestivo e commovente di Aişe Kulin

Oggi al cinema

La casa delle bambole Ghostland Di Pascal Laugier Horror 2018 Pauline e le due figlie adolescenti, Beth e Vera, ricevono in eredità una vecchia villa piena di cimeli e bambole antiche che rendono l'atmosfera tetra e inquietante. Durante la notte, due intrusi penetrano nella casa e prendono in ostaggio le... Guarda la scheda del film