Concerti Magazine Giovedì 20 aprile 2006

Dirty Actions is back

In alto la locandina dell'evento
Genova. Quest’aprile pontaliero si fa notare per un piccolo grande avvenimento - un tranquillo week-end di cultura & spettacolo - che riporterà in città (ed era anche l’ora) i Dirty Actions e . Ai più giovani, o meglio ai poco addetti ai lavori, queste parole diranno nulla o quasi, ma per grosso modo tre anni (dal 1979 al 1982) rappresentarono per il capoluogo ligure (e non solo) un vero e proprio fenomeno di creatività, che oggi si usa definire multimediale.

Si era nel pieno di un’epoca in cui il punk aveva dato uno scossone (e bello forte) ad un rock’ n’ roll, forse un po’ troppo adagiato sugli allori dello star system. E le ricadute non erano limitate ad un ambito strettamente musicale, ma ne avevano superato di slancio gli stretti confini, andando ad influenzare, ed in maniera importante, il cinema, le arti figurative, il fumetto, la moda e, in definitiva, il modo di vivere il quotidiano dei giovani.

Così, concerti qua e là per l’Italia (memorabile la spalla ad una data di una delle band leader del british punk The Damned), qualche traccia discografica vinilica (anche a colori!!!), una fanzine, già di per sé di spessore, ma anche un antipasto per alcuni Dirty Action boys di una ricca attività artistica, prevalentemente nel campo del disegno e del fumetto.
In qualunque altra città/provincia/regione già da qualche anno sarebbe tutto un fiorire di convegni, rievocazioni varie, mostre e via discorrendo. Ma è solo oggi che, bisogna dirlo, grazie al personale impegno di Johnny Grieco e alla sensibilità di Berio Cafè, , Disorderdrama e Milk, dopo oltre vent’anni, si potrà riparlare e rivivere i sapori e i momenti, belli e importanti, della vita culturale cittadina.

Un antipasto in salsa musicale piccantina, che i palati più fini non potranno assolutamente perdere, avrà luogo, venerdì 21 aprile, dopo le 23, in una sala simbolo del suono underground cittadino – il Milk Club: qui avrà luogo l’esibizione live dei Dirty Actions Tribute, il nuovo gruppo che Johnny Grieco ha messo su nel 2005 per riproporre il repertorio della band di cui fu uno dei pilastri.

Nei locali del BerioCafè, all’interno della Biblioteca Berio, sabato 22 aprile (dalle ore 17), verrà inaugurata la mostra, in versione Extended Mix rispetto all’allestimento presentato all’ultima edizione del M.E.I. di Faenza, della storica fanzine genovese , che rappresentò una sorta di alter ego scritto/disegnato all’attività musicale della band. All’incontro-dibattito, che seguirà, saranno presenti gli storici redattori, grafici e disegnatori insieme a sostenitori, ospiti e detrattori.

Nell’occasione sarà presentato il Libello delle 17 Prefazioni, Le Silure d’Europe Estratto Concentrato, edito per l’occasione faentina. Alcuni dei componenti dei mitici Dirty Actions e de Le Silure realizzeranno schizzi con dediche per gli astanti, con le tecniche che riterranno più affini: dalla fotocopia al disegno, dall’incisione al body painting. In quest’ultimo caso, mi dicono, possibilmente su corpi di giovani e avvenenti fanciulle.
Tra l’altro è annunciata la presenza di Gianfranco Grieco, con il suo Catzillo, recentemente al centro di uno spiacevole episodio di censura, in cui è stato accusato di aver reso il personaggio troppo somigliante a Berlusconi; Giovanni Bruzzo, disegnatore Bonelli con quello che gli verrà per la mente (non è escluso un Mister No o un Dampyr o magari un Brad Barron), Ugo Delucchi, con i suoi personaggini e moschini direttamente dalle pagine di Frigidaire e, last but not least, Mario Benvenuto, con tecniche e soggetti suggeriti dall’umore del momento.

Nell’occasione si potranno scambiare con i componenti del gruppo e delle band del periodo, insieme ai protagonisti della scena musicale odierna commenti, impressioni, opinioni su Dirty Actions 1979-1982, il cofanetto da collezione contenente due CD del gruppo genovese agli albori tra punk, new wave e funk e un prezioso booklet di trentadue pagine che ripercorre gli anni tra il 1979 e il 1982, zigzagando tra foto d’epoca e ritagli originali dei giornali.
Come brivido finale al termine della serata verrà proiettato il video-shock del pezzo Aktion/Aktion remixed 2005, dedicato al performer austriaco Rudolf Schwarzkogler realizzato da Parodi e Zandomeneghi.

L’elenco dei partecipanti all’incontro è ricchissimo e si segnalano: Rupert di RadioRai, Luca de Gennaro di Mtv, Stefano Giardino di Punk RockSound, Totò Miggiano di GoaBoa, Roberto Quadrelli, Spillus, Simone Lucciola di Lamette.it, Ferruccio Giromini, Carlo Romano, Roberto Rossini, Giovanni Villani, Gianluca Bertucci, Ettore Masetti, Fratelli Tocci Editori e tanti altri.

Punk Forever!

Giovanni Villani

Potrebbe interessarti anche: , Vincenzo Spera: «Serve un programma europeo della musica dal vivo» , Don Ciotti, Bollani e Renzo Piano, esempi per il futuro del Belpaese , Sanremo 2018: Leonardo Monteiro con Bianca. Testo e pagella , Festival di Sanremo 2018, i 20 Big in gara e le Nuove proposte , Umberto Tozzi, 40 anni che Ti Amo Live e il tour

Oggi al cinema

Io e Annie Di Woody Allen Commedia Usa, 1877 Alwy Singer è un attore comico che lavora per la radio e per la televisione. Ha successo, ma è portato alla depressione. Già messo in passato a dura prova da due matrimoni falliti, ha una storia con Annie Hall, intellettuale, carina,... Guarda la scheda del film