Magazine Martedì 28 marzo 2006

Una storia incredibile

Se vuoi contattare Antonella Viale scrivi una email a lapostadelcuore@mentelocale.it

Magazine -

Questa è una storia incredibile!
Ho letto con grande sorpresa che qualche altra persona ha quasi il mio stesso problema: amo segretamente mia cognata da ben 15 anni e mi sono disinnamorato di mia moglie da circa 17 (siamo insieme da circa 20).
La cosa incredibile è che all'inizio la odiavo sopra ogni cosa per il suo carattere superficiale e frivolo. Nel frattempo lei ha avuto 2 storie importanti: il primo era gelosissimo per questo poi si sono lasciati, lei ha pianto per anni per questa persona, che ha anche incominciato a farsi in modo feroce. Lei ha sofferto ancora di più, perché dopo anni le ha confessato che si drogava per colpa sua. Lui si riprende e si sposa, poi si ridroga.

Alla fine mia cognata lo ha dimenticato grazie ad una persona squisita, ma purtroppo questa storia finisce ancora peggio: lui è diabetico muore e dopo un trapianto. Passano gli anni e lei si rimette con l'ex tossico, potete immaginare che dopo anni di droga i neuroni di questa persona sono solo dei sopravissuti, infatti va a finire di nuovo male, si lasciano e rilasciano diverse volte.
Penso che questa volta sia veramente finita, invece al peggio non c'è mai fine, lei diventa celiaca e si rimette con mister "Fattoinvena". Si rilasciano e lui si mette con un'altra ragazza. Malata di cancro.

La mia amata cognata ci soffre ancora, è così che ho maturato la decisione di confessarle tutto.
Il primo giorno le dissi soltanto che non amavo più mia moglie e che avevo deciso di lasciarla entro quest'anno (dovrò avere molto coraggio, perché mia moglie è ipersensibile e non so come fare). Lei scoppiò a piangere perché molto affezionata, pur immaginando la reazione ci rimasi molto male, ovviamente non le dissi che invece amavo lei. Pensai tutta la notte a cosa fare, se tacere o confessarmi.
Decido dopo due giorni di dirle tutto: lei ride e mi dice che le sembra uno scherzo e di scordarla, di fare finta che sia morta! Continua dicendo che è ancora innamorata del tossicomane, una soluzione io l'avrei, mando tutti affanculo! Oppure continuo a farmi del male?
Vi prego di aiutarmi, sono arrivato alla frutta.

P.S. tenete presente che anni fa io le piacevo (me lo ha confidato mia moglie da poco).


Eh sì, caro anonimo,
una storia incredibile. Alla quale credo perché è il mio lavoro farlo, ignorando la possibilità che qualcuno voglia divertirsi alle spalle mie – per altro assai larghe - e dei lettori.
Ciò che ha di veramente incredibile questa storia, non è la sequela di disgrazie che piovono sulla tua povera cognata, è che non spieghi come hai fatto a passare diciassette anni con una donna che non ami, a meno che tu abbia dei figli mai nominati. Ancora più incredibile è stato il passaggio dall’odio all’amore, perché non lo spieghi.
Non mi dici che cosa fa questa ragazza, perché si caccia sempre in storie impossibili e soprattutto perché rifiuti la storia impossibile per eccellenza, quella con te.

Di fatto non puoi basarti su dati riferiti da tua moglie e che risalgono a tanto tempo fa: lei non ti piaceva e ora la ami, tu le piacevi e ora le sei indifferente. Mi sembra normale. Forse l’unica cosa normale.
L’unico consiglio possibile – non so neanche quanti anni tu abbia - è ricominciare da capo, da solo, lontano dalla famiglia di tua moglie e tua cognata. Sempre che non ci siano figli piccoli. In questo caso, visto che ci sei rimasto vent’anni, perché non continui per amore loro?
Ti auguro di vederci un po’ più chiaro, questa storia aggrovigliata ha del morboso,
Antonella

Leggi la su mentelocale.it

di Antonella Viale

Potrebbe interessarti anche: , Perché lui non vuole una storia a distanza? , «Mia madre ci ha sorpreso nudi. E adesso?» , «Aiuto! Subisco violenza dal mio convivente» , Io e il mio amico siamo finiti a letto. Ma ora lui è scomparso , Sono innamorata del mio migliore amico. Che faccio?

Oggi al cinema

Darkest Minds Di Jennifer Yuh Nelson Fantascienza U.S.A., 2018 Dopo che una malattia sconosciuta ha ucciso il 98% dei bambini, il 2% dei sopravvissuti sviluppa misteriosamente dei superpoteri. Proprio a causa delle loro straordinarie abilità, i ragazzi vengono dichiarati una minaccia dal governo e rinchiusi in campi... Guarda la scheda del film