Concerti Magazine Lunedì 27 marzo 2006

La Notte del Liga

Magazine - Genova. Grilli e musica, luci che scavano strade nel fumo del Mazda Palace aprono il concerto di , appena dopo arrivano il basso, la batteria e la voce.
Il saluto ai genovesi, il Liga lo dà con Vivo Morto o X, direttamente da Buon Compleanno Elvis, l’album della maturità, quello più venduto e più apprezzato.
Seguono due ore in cui i pezzi nuovi si fondono con quelli vecchi. La band, formata da due chitarre, due bassi, tastiera e batteria è assolutamente adatta ai cambi di ritmo, alle atmosfere delle varie canzoni. Il Rock diventa melodico quando si canta L’amore conta, una ballad di Nome e Cognome, e torna ad essere energico quando arriva l’ora della fine del mondo la cover di un pezzo dei REM.
Luciano, che ha in faretra otto album a cui si aggiungono quasi altrettante antologie con inediti, può prendere a piene mani dalla sua storia per costruire uno spettacolo sempre all’altezza. E così, a fronte di esclusioni illustri come Sogni di rock ‘n roll ci sono recuperi importanti come La piccola città eterna canzone simbolo di un album, Sopravvissuti e sopravviventi, rimasto per anni un "bene di nicchia" e che ora è apprezzato anche dai fan più difficili.

I pezzi in scaletta, oltre quindici in due ore abbondanti di musica, sono come li ricordiamo; se si esclude uno splendido attacco per Urlando contro il cielo, non sono stati proposti particolari arrangiamenti.
Il Palafiumara da parte sua continua a rendere abbastanza bene per quel che riguarda la musica dal vivo. Parole distorte e qualche fischio sono più eccezioni che regole, imperfezioni corrette in corsa direttamente dai fonici.

E così, di canzone in canzone, di minuto in minuto si arriva ai saluti finali. Sfilano i ricordi, il pubblico balla e canta. Quando si riaccendono le luci, rivedo la mia soddisfazione nelle facce dei compagni di viaggio. Sono come me, stanchi e contenti.

Stasera, stesso posto e stessa ora, si replica.
Se siete tra i fortunati possessori dei biglietti, se avete un amico che, causa influenza vi chiede il sacrificio di andare, o semplicemente siete riusciti a recuperare un last minutes, andateci, vi piacerà.
Grilli, musica e luci apriranno le danze, il resto lo faranno basso, batterie, tastiere, chitarre e voce.
Buon divertimento


Potrebbe interessarti anche: , Vincenzo Spera: «Serve un programma europeo della musica dal vivo» , Don Ciotti, Bollani e Renzo Piano, esempi per il futuro del Belpaese , Sanremo 2018: Leonardo Monteiro con Bianca. Testo e pagella , Festival di Sanremo 2018, i 20 Big in gara e le Nuove proposte , Umberto Tozzi, 40 anni che Ti Amo Live e il tour

Oggi al cinema

The children act Il verdetto Di Richard Eyre Drammatico 2017 Giudice dell'Alta Corte britannica, Fiona Maye è specializzata in diritto di famiglia. Diligente e persuasa di fare sempre la cosa giusta, in tribunale come nella vita, deve decidere del destino di Adam Henry, un diciassettenne testimone di Geova... Guarda la scheda del film