Magazine Venerdì 24 marzo 2006

Edizioni originali, libreria dell'usato

Nella foto: l'interno della Libreria Edizioni Originali in via Assarotti

Magazine - Salendo per via Assarotti, sulla sinistra, subito dopo la traversa che porta in piazza Marsala c’è una rientranza. Lì si trova un piccolo negozio di libri usati, la Libreria dell’usato - Edizioni Originali: tre piccoli vani e mezzo, stracolmi di libri di ogni genere. Questo negozio, forse unico del genere - poiché chi tratta l'usato di solito lo fa in chioschi o bancarelle all’aperto - è nato per volontà, tenacia e passione di Natalino Ruello ex marinaio, ex insegnante precario ed ex docente dell’Unitre.

Natalino ci tiene a raccontarlo: «L’apertura di questo negozio è stata un’avventura, ho iniziato senza un soldo, acquistando da un conoscente 300 libri al prezzo di 20 euro … non avevo di più. Gli scaffali dove sono raccolti i libri me li sono costruiti quando riuscivo a guadagnare i soldi per comprare il legno».
Il negozio ora è stracolmo di libri di ogni tipo. La sua avventura è iniziata circa 8 mesi fa ed ora si vedono i primi risultati. Solo nell’entrata e nel mezzo vano sono raccolti i libri seguendo un ordine preciso: cinema – esoterismo, poi storia – arte e Liguria; negli altri due vani i libri sono di ogni tipo, per ogni richiesta e ogni esigenza. «Si cerca di accontentare tutti», dice.

Domando a Natalino: perché Edizioni Originali? «Semplicemente perché un libro è in edizione originale quando è pubblicato dal primo editore; in quel caso allora si possono trovare rarità e volumi preziosi. Per il resto vale tutto. Il libro è sempre un oggetto prezioso: è lo strumento con cui abbiamo costruito e tramandiamo il nostro sapere; è la nostra ricchezza che spesso viene snobbata».
Natalino pensa anche che, forse proprio con l’avvento dell’era informatica, il libro acquisirà ancora di più valore; intanto da lui è possibile acquistarne molti a 2 euro l’uno. Non solo, Natalino aggiunge che è anche contento se qualcuno oltre che rovistare tra i numerosi libri, dove si può trovare dal Dizionario buddista al libro illustrato francese, si ferma a leggere: ci sono due seggiole a disposizione.

Però buona parte dell'attività della libreria, dato che il passaggio qui è poco e il negozio è defilato, avviene su Internet. Molti libri di pregio sono messi sullo . Qui si possono vedere circa 300 titoli. Altra specialità della libreria è riuscire a reperire guide e manuali introvabili o rari. In bocca al lupo Natalino Ruello, tutti sappiamo che la ricchezza che danno i libri è del sapere, meno dei soldi.

di Giorgio Boratto

Potrebbe interessarti anche: , La maledizione della peste nera: l'epidemia ritorna a Genova. Il nuovo thriller di Daniel Kella , La regola del lupo: un omicidio sul Lago di Como. L'ultimo libro di Franco Vanni , Il gusto di uccidere, la Svezia di Hanna Lindberg. L'intervista , Il gioco del suggeritore di Donato Carrisi: intrigante favola nera in bilico tra reale e virtuale , Il Natale del commissario Maugeri, l'ultimo libro di Fulvio Capezzuoli. La recensione