Gran finale di danza all'H.O.P. - Magazine

Teatro Magazine Teatro Hops Martedì 7 marzo 2006

Gran finale di danza all'H.O.P.

In alto Monica Casadei

Magazine - Ultimo appuntamento della rassegna di Danza Contemporanea: DanzAltrove Corpi Scoperti II, alk teatro H.O.P. Altrove, giovedì 9 marzo 2006 alle 21. Carta Bianca - Nuovi autori, con la consulenza artistica di Monica Casadei, (coreografa e direttrice artistica: compagnia Artemis danza; Rassegna danza del III millennio - Parma; Festival corpi multipli-Lugo), la serata presenta cinque diversi “lavori in corso” di giovani autori con una consolidata esperienza come interpreti, in un incontro tra progettualità, opere e pubblico, per gettare lo sguardo sui nuovi talenti del movimento in scena. Monica Casadei e la compagnia Artemisdanza amano sostenere i progetti individuali con l’obiettivo di stimolare e promuovere la giovane coreografia.

Ingresso: intero: € 13 – ridotto: € 11

Zerogrammi, di e con Emanuele Sciannamea e Stefano Mazzotta, il racconto di un’esperienza umana, la coesistenza, un qualunque momento di una qualunque giornata in un qualunque luogo dove due vite si incontrano, si contrappuntano, si affezionano, si infervorano convinte di Essere e segnare tracce del proprio passaggio.
Stefano Mazzotta, danzatore e coreografo. Il suo segno è frutto della contaminazione fra teatro di movimento e danza contemporanea. Lavora come interprete per il teatro d’opera e per la moda. Si occupa di arte visiva, produzioni video, fotografia. Lavora attualmente con Artemisdanza diretta da Monica Casadei e nella compagnia francese del coreografo Hervé Koubi. È cofondatore, coreografo e danzatore della compagnia torinese zerogrammi.
Emanuele Sciannamea, danzatore e coreografo. La sua formazione abbraccia diverse tecniche della danza e del teatro contemporanei (dall’espressionismo tedesco alla danza formale al teatro fisico). Ha lavorato per il piccolo e grande schermo e si occupa inoltre di produzioni di videodanza. Promotore di diversi scambi culturali in Brasile, Francia, Germania, Cuba. È attualmente interprete e videomaker nella compagnia Artemisdanza di Monica Casadei. È cofondatore, danzatore e coreografo nella compagnia torinese zerogrammi.

Musil’s soul, di e con Erika Melli, uno spettacolo di contaminazione tra danza contemporanea e letteratura, ispirato a Il Risveglio di Musil, dalla raccolta Immagini.
Erika Melli, dal 1984 studia danza classica e contemporanea, segue lezioni di Hata yoga e diversi seminari con Raffaella Giordano e Giorgio Rossi, Antonella Bertoni e Michele Abbondanza, Alessandra Ferrari, Arturo Cannistrà, Ivan Wolfe, Simona Bucci, Fabrizio Monteverde, Michela Lucenti e Dominique Dupuy. Vince la borsa di studio dell’associazione Sosta Palmizi con Giorgio Rossi e Raffaella Giordano per l’anno 2001-2002. Dal 2001 frequenta l’atelier di teatrodanza della Scuola d’arte Drammatica Paolo Grassi, studia con Davide Montagna, Susanna Beltrami, Luciana Melis, Ariella Vidach, Jean Cebron, Beatrice Libonati. Viene invitata da Avi Kaiser al Mittlefest 2002. Entra a far parte della compagnia Artemisdanza nel 2003.

Sale di e con Chiara Martinoli e Marco Esposito (percussioni), il mescolarsi di elementi propri della danza africana con la danza contemporanea.
Chiara Martinoli, il suo lavoro è incentrato sul trasmettere le diverse energie e dinamiche del movimento di differenti stili di danza africana. Chiara ha creato un suo stile personale in cui Europa e Africa si sposano: l'energia della terra e le percezioni si adattano ad un ritmo ed una atmosfera più cosmopolita, più contemporanea. Si è diplomata all'Accademia di danza Pan Africana di George Momboye a Parigi. Inizia a ballare molto giovane e da più di dieci anni studia e danza con i più grandi ballerini e insegnanti africani delle ultime due generazioni. L'insegnamento è parte integrante della sua carriera intrapresa presso il Centro Culturale MOJUD. Tiene diversi stages di danza in altre parti d'Italia e in Europa. Dal 2005 è entrata nella compagnia Artemisdanza.

Tin..tinn..ambulis, di e con Carlotta Plebs, un assolo ispirato dalla musica di Arvo Pärt (2005).
Carlotta Plebs,studio danza classica e moderna a Venezia ed è in seguito ammessa al Centre de Danse International Rosella Hightower di Cannes dove si diploma nel 1989. Si perfeziona in Francia presso importanti Centres Chorégraphiques Nationaux, in Spagna e in Belgio. In Italia frequenta l’Accademia Isola Danza di Venezia diretta da Carolyn Carlson nel 1999-2000. Ha danzato nelle compagnie Corpus Art di Ciro Carcatella, Danse Concept di Bruno Jacquin, al Ballet Théatre Joseph Russillo e per la coreografa Blanca Li all’Opéra National de Paris. In Italia è presente nelle creazioni Parabola, Seven Women- Seven Women di C. Carlson e in Pas d’Anges (domestic flight) in collaborazione con la Biennale di Venezia. Con la compagnia Tocna di Michela Barasciutti danza in Voci, il silenzio degli uomini e in Il volo interrotto-Sym Balleyn. Nel luglio del 2004 presenta la sua prima coreografia "Sul bianco".

Raskolnikov in bianco, di e con Ambrose Laudani, un altro esempio di contaminazione tra danza contemporanea e letteratura ispirato al personaggio chiave di zi>Delitto e castigo di F. Dostoevskij.
Ambrose Laudani, nasce a Palghat (Kerala – INDIA ) nel 1973. Si dedica inizialmente allo studio della danza jazz a Cagliari e in seguito a Pavia presso la filiale della Royal Academy di Londra. A Nice Ville (Francia) frequenta la Scuola Professionale “Off-Jazz“ di Gianin Loringett e Martin Kaisserlian. Viene ammesso all’Accademia Isola Danza diretta, a Venezia, da Carolyn Carlson per cinque mesi di formazione intensiva con maestri di fama internazionale. Segue per due mesi e mezzo a Wuppertal la Compagnia Pina Bausch Tanztheater Wuppertal frequentando le classi ed assistendo alle prove. Consegue l’Attestation de Reussite Examen d’Aptitude Technique in danza Jazz, rilasciato dal Centre National de la Dance di Lyon (Francia). Dopo alcune esperienze presso compagnie di danza italiane, si avvicina anche all’insegnamento, organizzando alcuni corsi di danza jazz. Dal 2005 fa parte stabilmente della Compagnia Artemis Danza.

Potrebbe interessarti anche: , Giudizio Universale: la Cappella Sistina secondo Marco Balich , Artisti e progetti vincitori di #UBU40 accanto a quelli di Hystrio, Rete Critica e ANCT , Turandot: la trama dell'opera, tra un principe pirlone e donne con scarsa autostima , Acqua di colonia: il colonialismo italiano secondo Frosini/Timpano , Dall'Olanda il teatro-incontro in Perhaps All The Dragons dei Berlin