Concerti Magazine Lunedì 6 marzo 2006

Il ritorno dei Banshee

Magazine - Ho sottolineato diverse volte quanto sia necessario - e vantaggioso per i gruppi stessi - dotare di un’adeguata veste grafica le proprie produzioni musicali. Malgrado la maggior parte delle band perseveri nel trascurare questo fondamentale aspetto, oggi mi trovo di fronte ad una piacevole eccezione: la presentazione di Candy Cane Guy - terza prova in studio dei genovesi Banshee – è davvero esemplare. Il cd infatti è accompagnato da una bella copertina, un libretto che riecheggia il concept grafico del loro sito Internet, ed un booklet corredato di foto, testi e contatti. Complimenti!

Musicalmente parlando, la ricetta del quartetto è 50% new rock (Strokes, Libertines) e 50% post-stoner (Queens of the stone age). Nei momenti più ispirati i Banshee riescono a creare canzoni vincenti, abrasive e melodiche al punto giusto.
La buona qualità sonora della registrazione ci permette di apprezzare la cura negli arrangiamenti, l’interplay di una sezione ritmica compatta e precisa, le sfumature vintage dei riff chitarristici e la prova di un frontman che sfrutta efficacemente le proprie risorse vocali.

L’unico aspetto che mi impedisce di apprezzare pienamente questo Candy Cane Guy è rappresentato da alcune debolezze in sede di scrittura: in più di un episodio l’influenza della band di Songs for the deaf si fa sentire, non solo attraverso evidenti citazioni (l’introduzione di Dare you love me?), ma anche per mezzo di ammiccamenti allo stile canoro di Josh Homme, come il ritornello in falsetto della title track. Queste piccole pecche non devono però farci dimenticare che ci troviamo di fronte ad un lavoro compiuto e interessante, in cui gusto e cura certosina del dettaglio confezionano brani sempre piacevoli ed eleganti.

tracklist:
1. Candy Cane guy
2. Maybe baby
3. Jump on the band wagon
4. Dare you love me?

Michele Savino

Potrebbe interessarti anche: , Vincenzo Spera: «Serve un programma europeo della musica dal vivo» , Don Ciotti, Bollani e Renzo Piano, esempi per il futuro del Belpaese , Sanremo 2018: Leonardo Monteiro con Bianca. Testo e pagella , Festival di Sanremo 2018, i 20 Big in gara e le Nuove proposte , Umberto Tozzi, 40 anni che Ti Amo Live e il tour

Oggi al cinema

Soldado Di Stefano Sollima Azione U.S.A., Italia, 2018 Nella guerra alla droga non ci sono regole. La lotta della CIA al narcotraffico fra Messico e Stati Uniti si è inasprita da quando i cartelli della droga hanno iniziato a infiltrare terroristi oltre il confine americano. Per combattere i narcos l’agente... Guarda la scheda del film