Essere donna, tra storia e attualità - Magazine

Attualità Magazine Sabato 4 marzo 2006

Essere donna, tra storia e attualità

Magazine - Lunedì 6 marzo 2006 il Circolo Culturale I Buonavoglia promuove l’evento “Il peso delle donne. Oudewater/Genova. Una bilancia tra storia e attualità”, in collaborazione con Regione Liguria Assessorato al Turismo, Comune di Genova, Università degli Studi di Genova, Teatro Stabile di Genova, le associazioni olandesi, FORUM Associazione Italiana e ALDO Associazione Liguri d’Olanda e il Museum de Heksenwaag Oudewater.

L’iniziativa nasce da un’idea di ed è organizzata in collaborazione tra Genova e la cittadina olandese di Oudewater (L’Aia), in una sorta di gemellaggio culturale che lega le due comunità per l’atteggiamento “illuministico” tenuto nei confronti delle streghe”, come spiega la presidente, Margherita Rubino.
Nel XVII secolo le donne accusate di stregoneria venivano sottoposte a una prova detta “ordalia”: chiuse in un sacco venivano gettate in mare. Per volare sulle scope si presupponeva che le streghe dovessero essere leggere, quindi se buttate a mare avrebbero dovuto galleggiare. In caso contrario la reputazione sarebbe stata salva, ma a costo della vita. A Oudewater le imputate venivano invece pesate su una bilancia: se la proporzione tra altezza e peso testimoniava che non vi era magrezza sospetta e che le donne erano troppo pesanti volare, queste erano salve e ottenevano un certificato di assoluzione dalla stregoneria. Da quando Oudewater istituì la pesa non fu più bruciata alcuna donna.
Similmente a Genova il Tribunale tentò di alleggerire le condanne per stregoneria: gli atti dei processi, come quelli di , testimoniano carceri e torture, ma nessuna strega venne giustiziata nella nostra città.

L’idea della pesatura offre l’occasione per riflettere sul peso che le donne hanno nella società del XXI secolo: nonostante una presenza femminile sempre più massiccia nel mondo del lavoro e delle istituzioni, le donne non arrivano oggi a ottenere posizioni di rilievo e riconoscimenti reali. Siamo in presenza, dice Gianna Schelotto, Presidente Onorario Buonavoglia, “di una sorta di ordalia quotidiana, in cui le donne si trovano costrette ad affrontare scelte dolorose e difficoltà per conciliare i mille impegni quotidiani, i propri desideri e le aspettative degli altri nei loro confronti. Noi proponiamo un dibattito figurato per mettere in scena una riflessione su questa situazione e un invito a svegliarsi rivolto a tutte le donne”.
Il tema è quindi quello della fatica del vivere quotidiano delle donne, che sta a monte dei problemi che arrivano agli onori della cronaca (quote rosa, sentenze sugli stupri, maniaci che aggrediscono ragazze, …), ma che testimonia difficoltà ancora esistenti: avere un bambino o una carriera? Intervenire al consiglio d’amministrazione o uscire prima perché chiude il supermercato? Lavorare o seguire i genitori anziani?

L’iniziativa del 6 marzo si svolgerà col seguente programma:

Ore 19.00
Inizio pesa delle donne. La bilancia di Oudewater, fedelmente ricostruita sul modello di quella presente nel museo Heksenwaag della cittadina olandese, sarà sistemata sulla piazza antistante il teatro e messa a disposizione delle persone che vorranno pesarsi. La pesatura sarà effettuata secondo i parametri tramandati nel corso dei secoli, di cui saranno garanti Jeanette Blake, direttrice dell’Heksenwaag Museum di Oudewater e Mario Marchi, Prorettore Delegato alla Ricerca dell’Università di Genova. Al termine verrà rilasciato un attestato, ricostruito sulla base di quello storico, approvato da Carlo V nel 1545.

Ore 20.30
IL PESO DELLE DONNE, spettacolo con letture tratte dagli atti dei processi di Triora e da testi di Germaine Greer, Clarissa Pinkola Estes, Celia Rees e Gianna Schelotto.
Con , Orietta Notari, Paola Pitagora, Catherine Spaak, Arianna Comes, Milena Fantoni, Giovanna Rosi.
Regia: Fabrizio Matteini.

Ore 21.15
Dibattito
Con Margherita Bozzano, Romolo Rossi, Margherita Rubino, , Chiara Saraceno. Conduce Catherine Spaak.

L’iniziativa si svolge col generoso contributo di Regione Liguria Assessorato al Turismo e con la collaborazione del Teatro Stabile di Genova, che ha messo a disposizione gli spazi per lo svolgimento della manifestazione. La messa a punto del progetto è stata realizzata in stretta collaborazione con le associazioni olandesi FORUM Associazione Italiana, ALDO Associazione Liguri di Olanda e il Museum de Heksenwaag Oudewater, che hanno entusiasticamente aderito all’iniziativa e hanno fornito un contributo prezioso e insostituibile per il buon esito dell’operazione.
L’ambiente sarà rallegrato dalla mimosa, gentilmente offerta dal Comune di Montalto.

Per ulteriori informazioni:
010 8395148
340 8418184

Potrebbe interessarti anche: , La modernità nel mondo dei piatti doccia , Veicoli commerciali: tutti i vantaggi del noleggio , Volotea e Dante Aeronautical progettano un aereo ibrido-elettrico per brevi rotte , Volotea festeggia i 25 milioni di passeggeri con Viaggio su Marte e offerte , Offerta di lavoro: mentelocale.it cerca giornalisti e web content editor