Magazine Giovedì 9 febbraio 2006

'Ecstasy love': la vita a 17 anni

Magazine - Nicola Pesce è un giovane e intraprendente editore che già conosciamo per aver letto tutti i numeri di una rivista fuori dagli schemi come Underground Press, una sorta di contenitore di fumetti, racconti pulp, pezzi classici di prosa e poesia (ricordo solo Gozzano e Pascoli), il tutto ben mixato e scelto con il solo metro del gusto redazionale.
E devo dire che il giovane editore di buon gusto ne ha da vendere, perché la sua rivista è un piccolo gioiello che si differenzia dai tanti anonimi prodotti del mercato editoriale. Underground Press è un contenitore privo di pretese letterarie, ma che si fa leggere con piacere e assolve bene a un puro compito di intrattenimento.

Nicola Pesce non poteva mancare di produrre libri a latere della rivista, pure questi selezionati da editor competenti come Cristiana Formetta, che conosciamo come buona autrice noir. Il primo libro di Nicola Pesce che mi capita tra le mani è Ecstasy love di Eliselle (pp.110, 8 Eu), autrice che ho già avuto modo di leggere e apprezzare nel romanzo breve Laureande sull’orlo di una crisi di nervi (Effedue, 2005) e nell’antologia di scrittori modenesi intitolata Xomegap (Il Foglio, 2006).
Eliselle ha talento, pure se non si abbandona a tentazioni letterarie, per via di una scelta colloquiale e di un linguaggio volutamente basso.
In questo nuovo romanzo breve ci trascina nel mondo dei ragazzini di diciassette anni, racconta i traumi adolescenziali, le cotte, i primi amori, la droga, l’alcol (io lo scrivo con una “o” sola e credo sia la forma corretta), il sesso sognato e praticato, la discoteca e le amicizie giovanili.

Non mancano le liti con i genitori, i conflitti generazionali, le serate in discoteca tra spinelli e pasticche di ecstasy, le esperienze che ti cambiano la vita, pure se non lo comprendi mai in tempo.
La colonna sonora del romanzo viene venduta insieme al libro con un CD che costa solo 4 Euro e magari merita la spesa se amate la techno e i rave (che io, scusate l’ignoranza, ma non so neppure cosa siano), insomma, se vi piace la musica giovane.

I testi delle cinque tracce musicali inedite sono di Eliselle, mentre la musica è composta da Alex Baraldi. Io preferisco astenermi dal CD: ormai sono vecchio per certi generi, sono rimasto a Guccini e Paolo Conte, tanto tanto mi concedo De Andrè e Giorgio Gaber. Mi accontento di leggere una storia che appassiona al punto giusto e mi pare che l’autrice realizzi un quadro credibile della crescita di una ragazzina a contatto con esperienze forti della sua vita. Se fossi in voi lo leggerei. Il sito dell’editore ve l’ho dato. Fatene buon uso.

Per info
www.underground-press.net


Gordiano Lupi

di Daniele Miggino

Potrebbe interessarti anche: , La maledizione della peste nera: l'epidemia ritorna a Genova. Il nuovo thriller di Daniel Kella , La regola del lupo: un omicidio sul Lago di Como. L'ultimo libro di Franco Vanni , Il gusto di uccidere, la Svezia di Hanna Lindberg. L'intervista , Il gioco del suggeritore di Donato Carrisi: intrigante favola nera in bilico tra reale e virtuale , Il Natale del commissario Maugeri, l'ultimo libro di Fulvio Capezzuoli. La recensione