Cinema e arte? Sempre più vicini - Magazine

Cinema Magazine Martedì 7 febbraio 2006

Cinema e arte? Sempre più vicini

Nella foto: la locandina dell'iniziativa
© www.museigenova.it

Magazine - Che ci fanno Harrison Ford, Shirley Temple e l’occhialuto Harry Potter in una sala cinematografica, seduti accanto a Miss Bell, ritratta nel 1903 dal pittore Giovanni Boldini? Semplice: a Genova cinema e musei hanno unito le forze. La locandina dell’iniziativa è chiara: “A Genova cinema e arte non sono mai stati così vicini”, recita.
Il biglietto del cinema, infatti, vi offrirà la possibilità di visitare a prezzo ridotto i musei genovesi che aderiscono all’iniziativa, mentre vi permetterà di entrare al cinema a prezzo scontato.

«Una sinergia, quella tra cinema e musei, che speriamo coinvolgerà il pubblico ligure», ha spiegato Riccardo Speciale, segretario regionale Agis, nel corso della conferenza stampa di martedì 7 febbraio. L’Agis ha promosso l’iniziativa insieme al Comune di Genova.
Anche la Facoltà di Architettura genovese ha partecipato al progetto: Linda Falcidieno, docente al corso di laurea in Disegno Industriale, ha coinvolto due studentesse – Lara Lombardi e Chiara Scavino – nell’elaborazione grafica del manifesto che pubblicizza la nuova campagna: «La nostra prima idea? Il quadro della Gioconda che, in una sala cinematografica, sgranocchiava pop-corn», mi ha raccontato Lara, divertita e un po' emozionata, «alla fine abbiamo scelto di utilizzare altri personaggi (i pittori prescelti sono stati Boldini e Rubens, ndr). Tra quelli cinematografici io e Chiara abbiamo optato per i più famosi… e per Harrison Ford, che adoriamo!».

«I nostri musei sono spazi di produzione culturale», aggiunge Luca Borzani, assessore alla cultura del Comune di Genova, «cinema e musei hanno in comune le emozioni che entrambi provocano in chi ama l’arte». Alessandro Giacobbe, presidente dell'Agis Liguria, spera in «un rilancio delle nostre sale. Sia i visitatori dei musei che i cinefili sono persone che amano vedere dal vivo un’opera d’arte».

Ecco le riduzioni: per i possessori di biglietto del cinema, entro un mese dalla data di emissione, 5 anziché 7 Euro per i Musei di Strada Nuova e 2.80 anziché 4 Euro per gli altri Musei Civici in gestione diretta del Comune; tariffe ridotte, tutti i giorni della settimana, per i possessori della Card annuale dei Musei che si recano in una delle 74 sale (102 schermi) aderenti all’iniziativa.
La Card annuale dei Musei ha un costo di 35 Euro (20 Euro per gli studenti) e, oltre all’ingresso gratuito nei 22 Musei genovesi, offre sconti all’Acquario, alle mostre, in alcuni teatri, librerie e ora anche nei cinema liguri convenzionati.

Potrebbe interessarti anche: , Cena con delitto: omaggio ad Agatha Christie al cinema , Bohemian Rhapsody: non la solita recensione del film sui Queen , Gli incredibili 2 e Bao ad Annecy 2018 e a settembre al cinema , Ralph spaccatutto: il sequel ad Annecy 2018 e al cinema , Festival di Annecy 2018: vincitori e premi. C'è anche l'Italia