Magazine Giovedì 26 gennaio 2006

Scrivere dal giornale al web

Magazine - Chi ama scrivere e comunicare con ogni mezzo cerca spesso dei corsi che gli permettano di migliorare e di imparare il più possibile, non importa la fatica, ma le materie e gli insegnanti.

Proprio per soddisfare questa voglia di conoscenza la rivista culturale in collaborazione con Goa–eventi ed Il centro ricerche scienze umane organizzano una serie di corsi all’interno del progetto .
I corsi saranno sei: scrivere per i media, poesia, narrativa, critica musicale, critica cinematografica, narrativa per l’infanzia. All’interno di ognuno ci saranno dei seminari che ne approfondiranno diversi aspetti.

Esperti delle varie discipline cureranno i corsi. Con il percorso Orientarsi con disinvoltura nel mondo dell’informazione, Laura Guglielmi si occuperà di scrivere per i media concentrandosi su aspetti come leggere i giornali, ascoltare e comunicare le notizie, come si scrive un articolo per un giornale, per un giornale-radio, un telegiornale o su internet.
I seminari saranno due: il primo con Silvia Neonato dedicato a radio, TV e carta stampata; il secondo, dal titolo Lo schermo non è di carta, sarà tenuto da Giulio Nepi, di mentelocale.it, che approfondirà la rivoluzione nella scrittura dopo l’arrivo di internet.

Gli aspiranti poeti potranno seguire Massimo Morasso nel corso L’apprendistato poetico con l’ausilio, in tre seminari, di Giancarlo Pontiggia, Francesco Napoli e Cesare Viviani. Le poesie meritevoli verranno pubblicate su Il Cormorano con un breve saggio introduttivo degli autori del corso.
Anche i racconti, prodotti all'interno della sezione di narrativa per l’infanzia, a cura di Livio Sossi, e quelli del corso di narrativa, a cura di Donata Ortolani, con interventi di Giuseppe Conte e Carlo Sini verranno raccolti e distribuiti in allegato a un numero della rivista culturale, dando così la possibilità ai giovani scrittori di farsi conoscere.

Ma non è tutto. Bruno Fornara, Andrea Pastor e Aldo Viganò si occuperanno di critica cinematografica, mentre per gli amanti della musica Roberto Iovino affronterà le problematiche del lavoro del critico con Giorgio de Martino che spiegherà la forma di narrazione della critica musicale.

Franco Rossi, direttore scientifico dell’associazione culturale, che promuove il corso sottolinea che «l’iniziativa è aperta a tutti gli appassionati per la scrittura creativa: materia che non si può insegnare, ma attraverso cui si può educare all’ascolto e all’attenzione verso tutte le forme di comunicazione».

I corsi partiranno da febbraio e richiederanno una frequenza settimanale per un totale di circa dieci incontri.

Info: 010 2544086, 340 2725504 oppure

di Annamaria Giuliani

Potrebbe interessarti anche: , Il Natale del commissario Maugeri, l'ultimo libro di Fulvio Capezzuoli. La recensione , Bonelli: Dylan Dog e Martin Mystere nell'Abisso del male , A mali estremi: nuovo caso per la colf e l'ispettore di Valeria Corciolani , Peccato mortale di Carlo Lucarelli: un altro intrigo da risolvere per il commissario De Luca , Le Quattro donne di Istanbul: un romanzo suggestivo e commovente di Aişe Kulin