Magazine Martedì 24 gennaio 2006

Mi ha tradito...

Se vuoi contattare Antonella Viale scrivi una email a lapostadelcuore@mentelocale.it

Magazine -

Sono sette mesi che stiamo insieme... e l’altro giorno in preda a una crisi depressiva gli ho confessato di aver baciato, quando ci frequentavamo già, un altro ragazzo. E lui mi ha confessato di essere stato con altre ragazze quando era in vacanza: con una ci è andato a letto e l’altra l’ha baciata, dopo 3 mesi che stavamo insieme. Dice che l’ha fatto perché era ubriaco e avevamo litigato, ma poi si è subito pentito. Io sono morta dentro. Gli avevo dato tutta la mia fiducia e il mio amore, abbiamo passato il Natale con i suoi e i miei. Lui non aveva mai presentato una ragazza ai suoi. Ho passato dei momenti bellissimi, ma ora non credo più a niente di quello che dice e non riesco a perdonarlo. Come può una persona, che mi guarda negli occhi e mi giura di amarmi e che non mi ha mai tradito, invece averlo fatto? Dice che mi ama e non può vivere senza di me, ma a me sembra di aver sognato 7 mesi un ragazzo inesistente… E poi tutte le litigate perché non mi fidavo di lui… i pianti… e invece era tutto vero. Ora cosa dovrei fare? Lo amo, ma come faccio a ricominciare? Se mi prende ancora in giro io mi ammazzo…

Non ammazzarti, cara anonima,
che non ne vale la pena. Così a occhio direi che hai ancora molti anni da vivere perché sembri molto giovane. Magari quando ti arriverà questa risposta avrai già risolto tutto, con meno passione e più buon senso. Perché la passione è meravigliosa, travolgente, ti fa vivere sempre in bilico tra emozioni contrastanti –nell’abisso o in paradiso- ma non può durare a lungo. Arriva il momento in cui bisogna ragionare. Che vuol dire rendersi conto che sei stata tu la prima a confessare qualcosa che non era nei vostri patti e, se devo dirtela tutta, mi sa che tu l’abbia fatto più in preda al senso di colpa che a una crisi depressiva. Lui si è sentito attaccato e ha reagito con poca maturità. Sei sicura che abbia detto il vero? Magari ha cercato di ferirti come hai fatto con lui. Comportamento poco giustificabile, ma del tutto comprensibile. Ora ricominciate da zero… e da grandi. Più tranquilli, senza litigate: la fiducia bisogna costruirla con un po’ di fatica, ma ne vale la pena. E, mi raccomando, se decidi di ricominciare non fargli più pesare nulla, voltate pagina. Tutti e due insieme, la mia raccomandazione vale anche per lui.
Auguri,
Antonella


per "romantica"
cara,
non posso risponderti perché non rispondo più privatamente e ho spiegato più volte il motivo. Se desideri conoscere la mia opione, ma nella rubrica, mi impegno a modificare molto il testo e lasciare il titolo, così nessuno si riconoscerà e tu avrai il mio parere sulla tua storia. Se credi, riscrivimi autorizzandomi.
Ciò che ho detto a "romantica" vale, naturalmente, per tutti i lettori, che dovranno soltanto specificare che desiderano il testo modicato,
ciao a tutti,
Antonella




di Antonella Viale

Potrebbe interessarti anche: , Perché lui non vuole una storia a distanza? , «Mia madre ci ha sorpreso nudi. E adesso?» , «Aiuto! Subisco violenza dal mio convivente» , Io e il mio amico siamo finiti a letto. Ma ora lui è scomparso , Sono innamorata del mio migliore amico. Che faccio?

Oggi al cinema

The End? L'inferno fuori Di Daniele Misischia Thriller 2017 Claudio è un importante uomo d'affari, cinico e narcisista. Una mattina, dopo essere rimasto imbottigliato nel traffico delle strade di Roma, arriva finalmente in ufficio nonostante il notevole ritardo, ma rimane bloccato da solo in ascensore a... Guarda la scheda del film