Magazine Giovedì 19 gennaio 2006

Un libro per piccoli adulti

Magazine - L’ultima volta che andai a trovarla aveva appena finito un libro in cui spiegava Picasso ai bambini. Ora torna con un'altra pubblicazione illustrata: Il libro delle cose perdute (Hablò Edizioni, 13 Eu), che verrà presentato presso la Libreria venerdì 20 gennaio, alle ore 19.00.
«Da tempo volevo scrivere qualcosa sui ricordi, con un po’ di nostalgia e di sentimentalismo - dice Anna - le cose perdute sono quelle che si avevano da bambini e che ora non ci sono più». Il progetto, presentato alla casa editrice Hablò, è piaciuto subito e nell’ottobre scorso è stato pubblicato.

Il libro delle cose perdute è dedicato ai più piccoli. Ma, chiedo all’autrice, la nostalgia non è propria di un’età più adulta? «In realtà ai bambini piace questo tipo di romanticismo, anche se non l’hanno ancora vissuto nel senso in cui noi lo rielaboriamo».
Scritto per chi comincia a farsi le prime domande, Anna vorrebbe che i bambini lo conservassero e lo rileggessero tra molti anni. Solo allora il cerchio sarebbe chiuso definitivamente. Il libro delle cose perdute è distribuito a livello nazionale.

Con il suo stile onirico, un po' luzzatiano (uno dei suoi maestri), Anna regala alcune immagini semplici e universali allo stesso tempo. Il fil rouge è la voce di una bambina che ricorda. Ma sei tu? «Certo - risponde lei - in questo libro c'è molto di mio». Una volta c'era un gatto nel cortile che non era di nessuno, perciò era mio, che si conclude con Il ladro di gatti è venuto e me l'ha portato via. Una volta mia mamma è andata al mercato a comprarmi un fratellino (il pargolo è proprio in mezzo a cassette di insalata e pomodori). Questo mondo perduto è racchiuso in poco più di ventiquattro tavole, con altrettanti particolari che hanno lasciato un piccolo-grande vuoto dentro di noi.

E i prossimi progetti? Non mancano certo. Prossimamente uscirà un libro scritto in collaborazione con Sofia Gallo, dal titolo Nadeem andata e ritorno, presentato all’ultimo Premio Bordano.

di Daniele Miggino

Potrebbe interessarti anche: , Il Natale del commissario Maugeri, l'ultimo libro di Fulvio Capezzuoli. La recensione , Bonelli: Dylan Dog e Martin Mystere nell'Abisso del male , A mali estremi: nuovo caso per la colf e l'ispettore di Valeria Corciolani , Peccato mortale di Carlo Lucarelli: un altro intrigo da risolvere per il commissario De Luca , Le Quattro donne di Istanbul: un romanzo suggestivo e commovente di Aişe Kulin

Oggi al cinema

Tre volti Di Jafar Panahi Drammatico Iran, 2018 Quando riceve il video di una giovane che implora il suo aiuto, la famosa attrice Behnaz Jafari abbandona il set e insieme Jafar Panahi si mette in viaggio per raggiungere la ragazza. Il film è stato premiato al Festival di Cannes. Guarda la scheda del film