Cinema Magazine Lunedì 16 gennaio 2006

Cinema d'essai al Nuovo Palmaro

Magazine - Loro, che ci lavorano da tempo e che l’hanno visto crescere, lo chiamano “un gioiellino”. Quello che è certo è che è una delle realtà più nuove e più dinamiche del ponente genovese (Circoscrizione di Voltri - Prà - Pegli). Nato dalle polveri di un cinema parrocchiale, il Nuovo Cinema Palmaro è il frutto della caparbietà, della dedizione e del grande amore di un gruppo di amici per il ponente e per l’ottava arte.
Come si legge sul sito: «Il Nuovo Cinema Palmaro non è solo un Cinema, è una Sala della Comunità: un luogo aperto a tutti, dove incontrarsi, dialogare, conoscersi… e Ora (sempre dal sito) anche un teatro dopo il grande successo dello spettacolo in genovese del 6 gennaio...la stagione teatrale proseguirà nei prossimi mesi...».

È per questo motivo che la precedente sala cinematografica è stata completamente ristrutturata e trasformata in un Centro Polifunzionale. Tutti quelli che lavorano al “Palmaro” lo fanno volontariamente, ritagliando tempo alle proprie professioni di bancario, avvocato o casalinghe per sistemarlo, occuparsi della biglietteria, decidere la programmazione, preparare le schede dei film. Perché il Nuovo Cinema Palmaro non vuole essere soltanto un amplificatore dei film da botteghino, ma vuole «cercare di far vivere il cinema come un piacere puro, che può far ridere, sognare, pensare», come afferma Margherita, bancaria di professione, cinquant’anni di vita in questa delegazione e un amore viscerale per il cinema. «Ma un cinema fatto di film belli, quelli che non riesci a vedere quasi mai, perché nei multisala non li passano, oppure ci stanno due, tre giorni».

E se dal venerdì al lunedì la programmazione del Palmaro è quella “classica” (film per i bambini nel pomeriggio e prima visione alla sera), quando arriva il mercoledì il “cuore del Nuovo Cinema Palmaro” sembra battere più forte.
«I Mercoledì d’Essai sono il nostro motivo d’orgoglio», racconta Domenico, avvocato e tra i primi sostenitori delle rassegne cinematografiche del mercoledì. «Passiamo ore a decidere i film da proiettare, a combattere contro le dinamiche dei botteghini che fanno scomparire in fretta le pellicole che non “sbancano”, a preparare schede per i dibattiti e, quando si può, organizzare incontri con i registi o con persone che possano alimentare la discussione sui temi trattati dai film. E ora siamo nuovamente al lavoro».
Da mercoledì 18 gennaio, appuntamento con i fim d'autore. In programmazione cinque film che trattano temi forti, quali l’emigrazione, la guerra, il disagio. La rassegna comprende: Quando sei nato non puoi più nasconderti di Marco Tullio Giordana (18 gennaio), Monsieur Batignole di Gérard Jugnot (25 gennaio), Un silenzio particolare di Stefano Rulli (1 febbraio), Private di Saverio Costanzo (8 febbraio), Lord of War di Andrew Niccol (il 15 febbraio). Si chiude il 22 febbraio, con Texas di Fausto Paravidino.

«Non sono film scelti a caso», continua Remo, un altro “instancabile” del Cinema Palmaro. «L’emigrazione, le problematiche legate agli handicap, le riflessioni sulle guerre sono tematiche che vivono nella vita di tutti i giorni. Fa bene rifletterci su». Non a caso la proiezione di Monsieur Batignole, film francese sullo sterminio ebreo durante la seconda guerra mondiale, precederà di pochi giorni la Giornata della Memoria del 27 gennaio e prevede proiezioni ad hoc anche per le scuole.
Per chi ama il buon cinema, la buona compagnia e il piacere di riflettere, i Mercoledì d’Essai ricominciano. Buona visione.

Micaela Montecucco

Mercoledì d’Essais
Nuovo Cinema Palmaro – Via Pra’ 164 r
www.nuovocinemapalmaro.it
Tel. 010 6121762 - una segreteria telefonica risponde 24h su 24h e fornisce informazioni sulla programmazione settimanale
Ingresso singolo: 4,50 €
Tessera per sei ingressi: 25 €

Potrebbe interessarti anche: , Bohemian Rhapsody: non la solita recensione del film sui Queen , Gli incredibili 2 e Bao ad Annecy 2018 e a settembre al cinema , Ralph spaccatutto: il sequel ad Annecy 2018 e al cinema , Festival di Annecy 2018: vincitori e premi. C'è anche l'Italia , L'animazione impegnata al Festival Annecy 2018: da Another Day of Life a Funan

Oggi al cinema

Mia e il leone bianco Di Gilles de Maistre Drammatico 2018 Mia è una quattordicenne che vive in Sudafrica insieme ai genitori. Fin da piccina ha giocato con un cucciolo di leone bianco di nome Charlie costruendo una splendida amicizia con l'esemplare. Un giorno Mia scopre che il padre vuole vendere Charlie... Guarda la scheda del film