Magazine Lunedì 2 gennaio 2006

Il mondo in Via del Campo

Magazine - È da poco in libreria 2600 anni di storia e di storie di Sergio di Paolo e Aldo Nardi (). È una corsa lunga 2600 anni su e giù per la zona del Campo. Approdo dei Focesi che commerciavano il sale prima, campi e vigne poi (da qui il nome) e strade e vicoli ingombri di gente ancora oggi. Insomma Via del Campo viene raccontata come se fosse un mondo a sé, una città nella città: Via del Campo come "viscere" di Genova.

Percorrendo i secoli fatti e notizie di costume si susseguono, con violenze e intrighi, ma anche poesia, amore e amori alternativi. Si parla delle persone e dei personaggi che l'hanno abitata, protagonisti di vicende straordinarie, che hanno conquistato Costantinopoli, inseguito pirati nel Mediterraneo, sconfitto turchi e francesi, rifatto l'Italia con Mazzini e anche protagonisti di una quotidianità fatta di lavoro, di mugugno, di lotta sociale, di passione politica.

Si passa attraverso la guerra, i partigiani, le donnine all'arrivo delle flotte, la droga, gli anni 60 e 70, De Andrè, i cantautori, Tassio e gli abitanti che vincono l'asta della chitarra, la Morena e anche tutti quelli - e sono tanti - che non riescono a fuggire la malìa della zona.

Il libro di Sergio Di Paolo e Aldo Nardi è una riedizione di un vecchio testo scritto nel 1969 per un gruppo di commercianti della zona, quando sembrava che la città potesse ripudiare le sue parti più scomode. Mentre si legge la storia di Via del Campo si percepisce lo sfondo della città che prima cresce, poi si fa superba, diventa una capitale industriale, crolla e oggi si riprende e lotta per un nuovo futuro magari aggrappandosi al filo di una vecchia utopia cantata da uno dei suoi migliori poeti: dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fiori.

di Daniele Miggino

Potrebbe interessarti anche: , La regola del lupo: un omicidio sul Lago di Como. L'ultimo libro di Franco Vanni , Il gusto di uccidere, la Svezia di Hanna Lindberg. L'intervista , Il gioco del suggeritore di Donato Carrisi: intrigante favola nera in bilico tra reale e virtuale , Il Natale del commissario Maugeri, l'ultimo libro di Fulvio Capezzuoli. La recensione , Bonelli: Dylan Dog e Martin Mystere nell'Abisso del male

Oggi al cinema

Il segreto del suo volto Di Christian Petzold Drammatico Germania, 2014 Giugno 1945. Sopravvissuta al campo di sterminio di Auschwitz, Nelly torna a Berlino, dov’è nata, gravemente ferita e col volto sfigurato. Ad accompagnarla c’è Lene, impiegata dell’Agenzia ebraica e amica di Nelly da prima... Guarda la scheda del film