Concerti Magazine Venerdì 30 dicembre 2005

Capodanno 2006: notte in piazza

Genova e il Capodanno in piazza: un appuntamento che, da alcuni anni a questa parte, è un vero e proprio must per genovesi e non. E se quest’anno le risorse finanziarie scarseggiano, il Comune punta tutto sulla creatività e la voglia di festeggiare tutti insieme la mezzanotte più sentita dell'anno.
«È un Capodanno che vuol mettere in mostra il centro storico genovese», ha spiegato Anna Castellano, assessore alla comunicazione e promozione della città, in conferenza stampa.
Ma andiamo con ordine: i bambini potranno festeggiare il Capodanno insieme ai loro genitori a Palazzo Ducale con Capodanno d’Italia, che quest’anno si ispira a , la mostra del momento: «I bambini dai 2 agli 11 anni potranno, a partire dalle 21, scatenarsi in giochi ambientati in tutto lo stivale», ha raccontato Patrizia Solidori, una delle organizzatrice dell’evento. Anche i genitori festeggeranno, con buffet e brindisi, fino alle 2. I posti disponibili per questa iniziativa unica in Italia sono andati esauriti molto in fretta.

Al Ducale arriverà anche la Tv: Rai 1 si collegherà proprio da Genova nel corso della trasmissione Capodanno d’Italia con Il Capodanno dei Dogi.
Interverranno, ovviamente in diretta, Paola e Chiara e i Dik Dik. E ancora, collegamenti con Rai 2 e Rai Sat. È proprio vero: Genova è sempre più richiesta.
Una delle location più suggestive della notte di Capodanno sarà piazza Caricamento: l’Associazione culturale , capitanata da , darà vita a Valse - una festa in piazza per l’ultima notte dell’anno, un evento che si preannuncia come spettacolare: «La compagnia del Teatro Tascabile di Bergamo attraverserà via San Lorenzo su una carrozza verso la piazza della grande festa, a Caricamento». Gli attori indosseranno abiti dal sapore ottocentesco. La piazza, poi, sarà animata dai trampolieri e dalla proiezione di immagini suggestive. Verranno lanciati in aria grandi palloni che, scoppiando, faranno cadere sulla piazza una miriade di petali rossi. A mezzanotte spumante per tutti e, a mezzanotte e mezza, spazio alla musica africana dei Sunugal. A partire dall’una e mezza fino alle 3 si esibirà l’Orchestra Bailam.
Anche il festeggerà al Porto Antico con una cena e uno spettacolo di clown e cabarettisti.

Vincenzo Spera, protagonista della musica in città, sottolinea l’importanza del legame tra divertimento e cultura: «Con Streetz in t:own, piazza Campetto conoscerà le sonorità Hip Hop, r’n’b e reaggaeton», ha spiegato Spera.
Tutta un’altra musica in Galleria Mazzini: qui la serata sarà dedicata agli amanti della musica evergreen, dagli anni '60 ai giorni nostri, «dal liscio al valzer, fino ai ritmi brasiliani». Imperdibile l’originale spettacolo in piazza Matteotti, a cura di . Su un palcoscenico posizionato sopra le gradinate di Palazzo Ducale, uno schermo proietterà immagini raccolte nelle città di tutto il mondo: da Detroit a Tokyo, fino a Los Angeles e Londra: «Musica, rumori, voci e immagini che diventano il suono delle città», e che descrivono i diversi modi di vivere la metropoli. Non mancheranno Genova, le immagini dei suoi Capodanni passati e quelle, fornite da Genova Film Commission, degli spot e i film girati in città.
Inoltre il Coordinamento Bar Rive Gauche organizzerà nella zona delle Erbe (Piani di Sant’Andrea, Sarzano, Ferretto, San Bernardo, Pollaiuoli e piazza delle Erbe) musica dal vivo e dj set. Il Teatro della Tosse, infine, riproporrà Alice nella casa dello specchio. E dopo lo spettacolo, un brindisi e una fetta di panettone da condividere con gli attori dello spettacolo. Sarà Enrico Campanati a intrattenere fino alla mezzanotte gli spettatori con il suo "juke box teatrale", inaugurato con successo durante .

Si prevede l’arrivo a Genova di molti "turisti per una notte": «Ha avuto grande successo l’iniziativa Genova. Una splendida occasione», ha sottolineato Castellano: due notti e tre giorni nel capoluogo ligure con tanto di pernottamento, prima colazione e una cena in un ristorante tipico a partire da 139 Euro. Molti ne hanno approfittato e gli hotel hanno registrato un numero inaspettato di prenotazioni. Un’altra novità di quest’anno è la diffusione delle tre cartoline che pubblicizzano l’ultima notte del 2005 a Genova: si fanno notare per la loro grafica giovane e accattivante, e le trovate in questi giorni in giro per la città.
Una sola richiesta, ma molto sentita, da parte del Comune di Genova: «Non roviniamo una così bella festa facendo un uso improprio di bottiglie e lattine, che gli anni passati hanno creato tanti problemi: vogliamo un Capodanno allegro e vivace, ma sicuro», ha concluso Castellano.
E un buon anno a tutti voi, aggiungo io.

Potrebbe interessarti anche: , Vincenzo Spera: «Serve un programma europeo della musica dal vivo» , Don Ciotti, Bollani e Renzo Piano, esempi per il futuro del Belpaese , Sanremo 2018: Leonardo Monteiro con Bianca. Testo e pagella , Festival di Sanremo 2018, i 20 Big in gara e le Nuove proposte , Umberto Tozzi, 40 anni che Ti Amo Live e il tour

Oggi al cinema

L'ora legale Di Salvatore Ficarra, Valentino Picone Commedia Italia, 2017 In un paese della Sicilia, Pietrammare, puntuale come l'ora legale, arriva il momento delle elezioni per la scelta del nuovo sindaco. Da anni imperversa sul paese Gaetano Patanè, lo storico sindaco del piccolo centro siciliano. Un sindaco maneggione... Guarda la scheda del film