Concerti Magazine Giovedì 29 dicembre 2005

'Occhi chiusi' verso il rock

Magazine - Fine agosto. Alzo la cornetta e chiamo Mattia dei , la band di Supereroi... si cimenta con la produzione di gruppi emergenti. Molti i contatti già presi in tutta Italia. Ma in quei giorni era al lavoro un gruppo genovese, gli . Noti al pubblico di casa, ma non solo, il loro primo disco Prima di volare via ha ben impressionato la critica. Finalmente il 2 dicembre 2005 è uscito il secondo, . Enrico Bosio è venuto da noi a parlarcene.

Nell’attesa ascolto tutto l’album sul sito di . «In qualche modo è la prosecuzione del primo lavoro - dice Enrico - anche se abbiamo cercato di evolvere dal punto di vista della scrittura e della composizione. Sai, le canzoni di Prima di volare via erano state scritte quando avevamo diciassette, diciotto anni».
Partiti da un panorama indie, hanno cercato di aprirsi al rock. Ma il loro è uno stile che continua a star stretto in ogni categoria: gli archi hanno un ruolo caratterizzante e spiazzante, mentre arpeggi e accordi danno un tono decisamente acustico.

Insomma, non è così facile descrivere la loro musica, c’è chi, per dare un punto di riferimento, cita i Perturbazione e Baustelle. Giusto. È un misto di stili molto ben amalgamato: tecnicamente i ragazzi sono bravi e preferiscono suonare live: «Molti ci hanno detto che il nostro impatto dal vivo non ha nulla a che vedere con la registrazione. Siamo abituati a creare una certa atmosfera, una carica particolare quando suoniamo insieme». Nonostante ciò, sono molto contenti del prodotto creato al Green Fog Studio. «Lavorare con Mattia e gli altri è una cosa fantastica. È bello condividere la crescita di un disco. Tra noi c’è molto affiatamento».
Presto ci sarà un video, ma c’è ancora da decidere quali saranno i singoli. «La notte si avvicina, ma non solo, può avere le caratteristiche per essere un singolo. Vedremo», dice Enrico. Un brano più di altri ricorda il primo album: è Mi risparmio, lenta, sussurrata, intima. Particolarmente riuscita. Io ci farei un pensierino.

Quali canzoni di Occhi chiusi ti piacciono maggiormente? «Le ultime, L’attore s’è perso e Non di questa età». Di quest’ultima, nostalgica e un po’ spersa, si dice sia il loro manifesto.
Cosa ascolti in questo periodo? «È inverno, quindi Leonard Cohen, Nick Drake. E poi il remix di Guero di Beck, i National Alligator».
La distribuzione è (quella dei Meganoidi), di livello nazionale. Tra un po’ si inizierà a pensare al tour. Dove volete arrivare? «Non ci interessano tanto la gloria e la fama, quanto il far sentire la nostra musica a più gente possibile». Alla prossima.

Potrebbe interessarti anche: , Vincenzo Spera: «Serve un programma europeo della musica dal vivo» , Don Ciotti, Bollani e Renzo Piano, esempi per il futuro del Belpaese , Sanremo 2018: Leonardo Monteiro con Bianca. Testo e pagella , Festival di Sanremo 2018, i 20 Big in gara e le Nuove proposte , Umberto Tozzi, 40 anni che Ti Amo Live e il tour

Oggi al cinema

Red zone 22 miglia di fuoco Di Peter Berg Azione, Avventura, Crimine U.S.A., 2018 Un ufficiale dell'élite dell'intelligence americana, aiutato da un'unità tattica di comando top-secret, deve portare in salvo un agente compromesso che ha informazioni sensibili. Guarda la scheda del film