Magazine Giovedì 29 dicembre 2005

Il Baribal italiano ha mille colori

Magazine - Una nuova rivista per ragazzi/e si affaccia sulla scena, è baribal. Il mensile per tutte le taglie, con le “a” di baribal al rovescio e la “b” minuscola! Fantascienza? No, un periodico dal formato nuovo, tipo tabloid (un po’ più piccolo di un A3) -che con piega nel mezzo si mette anche in tasca (almeno con i cappotti d’inverno)- per grandi e piccini, o meglio quelli tra di loro che della lettura si nutrono in tutte le sue forme e se c’è un buon/a illustratore/trice di mezzo sono ancora più contenti.

Un moderno Corriere dei Piccoli, nato a Bologna dall'iniziativa di Maria Elisa Traldi e Alessandra Abbado, (in compagnia di una trentina di piccoli soci), dai grandi fogli di carta leggera che dall’orso nero d’America prende il suo nome, è denso denso, ma con caratteri grandi grandi, pubblicità pochissima (molti i libri taglia junior) e ci invita a tuffarci dentro il naso e anche la fronte per sprofondare in: racconti per esempio portoghesi come Il bambino, l’uccellino e l’elettricità di José Luìs Peixoto (tradotto, fornito di scheda sull’autore, con allegato itinerario su Lisbona da annusare e gustare, con ricetta al seguito, il tutto redatto dalla duttile Silvia Cavalieri), o quello di Niccolò Ammaniti giunto alla seconda puntata e in vista dell’imprevista terza per un’intrigante giallo su un serial killer di rinoceronti, dal titolo Mistero nella Savana -che è poi anche un gioco per i lettori a scrivere un finale.

Dicembre ha già segnato il secondo numero e pare che per il terzo dobbiamo aspettarcelo in edicola l'ultimo martedì di ogni mese, a 4,50 euro. baribar è coloratissimo, parla di architettura oltre che di arte e scultura e non esclude niente, ma proprio niente del nostro meralmostruoso mondo contemporaneo. C’è posto per le pillole di scienza e nuove tecnologie, allegramente trasmesse da Sylvie Coyaud, e spesso tratte dalla fonte, con la f maiuscola, . C’è posto per un’intervista allo scolapasta di Enzo Mari (di Francesca Guerra), per un’inchiesta sulla moda, la famiglia e certo la cioccolata. C’è posto per un’intervista ai Teletubbies, pare che il gruppo dei quattro pelliccioni, tutti sorrisi e pacche sulle spalle, nella verde prateria-da-golf si sia sciolto, gulp! C’è la posta di Cloe, un agenda mensile su spettacoli teatrali e mostre, una selezione di Video/DVD e anche una cernita dai programmi TV –che quasi pare buona anche lei, la feroce scatoletta.

E poi, è proprio il caso di dirlo, è pieno zeppo, stracolmo, strabordante di grandi firme delle linee e dei colori, qualcuno mormora online alcune tra le matite più attive e amate del fumetto italiano. Per le illustrazioni c’è , Giuseppe Palumbo, Cristiana Valentini, , . C’è spazio anche per interi fumetti come Gigi e il furetto di Giuseppe Palumbo, Ghilli ghilli di Giovanni Mattioli e Vanna Vinci, dall’America le strisce più gettonate dal ‘99 sul temibile quindicenne Jeremy Duncan e famiglia in Zits di Jerry Scott & Jim Borgman; e ancora Tre di Daniele Brolli e Donald Soffritti, Zom-Boy di Massimo Giacon, Il diario di Otto di Giorgio Carpinteri, Pilly di Giovanna Zoboli e Francesca Bazzurro, e ancora dall’America Red and Rover di Brian Basset, ma anche Agnes di Tony Cochran sempre from the USA.

Insomma per leggerla tutta ci vuole un mese intero ...che se lo tiene l’uomo nero. Vabbé non faceva proprio così...Basta anche una bella oretta nella sala d'attesa del pediatra con il vostro/a bambino/al fianco...vabbé torno a leggere, che è meglio.

Potrebbe interessarti anche: , Peccato mortale di Carlo Lucarelli: un altro intrigo da risolvere per il commissario De Luca , Le Quattro donne di Istanbul: un romanzo suggestivo e commovente di Aişe Kulin , MiniVip&SuperVip. Il Mistero del Viavai di Bozzetto: il cinema si fa fumetto , Il segreto del faraone nero, una nuova stoccata letteraria di Marco Buticchi , Auguri Andrea Camilleri! Lo scrittore compie 93 anni, la recensione del Metodo Catalanotti

Oggi al cinema

The Lobster Di Yorgos Lanthimos Fantascienza, Thriller Grecia, Regno Unito, Irlanda, Olanda, Francia, 2015 Una storia d'amore ambientata in un futuro prossimo in cui le persone single, in base alle regole della città, vengono arrestate e trasferite in una struttura chiamata The Hotel. Sono obbligate a trovare un compagno, da amare e con cui trascorrere... Guarda la scheda del film