Magazine Martedì 24 dicembre 2002

Happy Hour con delitto

Un serial killer con uno spiccato senso estetico si aggira tra bar alla moda e gallerie d'arte, ricercando le sue ignare vittime tra la folla che tutte le sere si dà appuntamento agli happy hour.
È una breve anticipazione di quello che troverete in Happy Hour (Mursia, pp. 192, 16 Eu) esordio letterario di Elisabetta Bucciarelli. Esattamente tre anni fa l'autrice scrisse un racconto per mentelocale.it. Ma guarda un po': era proprio Natale! Cogliendo la palla della pre pre vigilia, ve lo riproponiamo

24 dicembre 2002
È Natale! Dal paesello sono arrivati i parenti, perché Natale sembra più Natale al Nord. Sulla tavola c’è il cappone come si fa a Milano e il capitone con il sugo rosso come si fa al paese. I bimbi sono già a nanna, aspettano Gesù.
"Natale svegliati, è mezzanotte!" bisbiglia la mamma al suo bambino. Natale apre gli occhi, li stropiccia e si alza. La festa è doppia. Nasce Gesù e nasce anche lui, Natale, Natalino. Al paesello chi nasce di vigilia lo chiamano così. I regali sono pochi, ma Natalino si diverte ugualmente, infila le scarpe della mamma e tutti ridono. Si stappa lo spumante: "Poco a Natalino!". Lui fa le boccacce, il vino è amaro.

Che Natale! Dopo tanti anni ci pensa ancora. La stanza è buia, il letto cigola, fa freddo. Tira le coperte fino al mento e si gira su un fianco. Alle sue spalle una sagoma si muove. Chiede che ore sono. Natale risponde: "E’ quasi mezzanotte". La sagoma si alza, accende la luce. Natale chiude gli occhi. La sagoma si infila i pantaloni, annoda la cravatta e dice: "Com’è che ti chiami?".
"Lina, mi chiamo Lina".
Beh Lina, buon Natale, te li lascio qui..."
Poi va via. Tariffa doppia stanotte. Natale apre gli occhi e si veste: la guepierre, la gonna corta i tacchi alti. Spazzola i capelli e aggiusta il trucco. Natale è mezzanotte se ti sbrighi riesci a fare un altro cliente e a Natale lo sai, la festa è doppia.

Elisabetta Bucciarelli
di Francesco Tomasinelli

Potrebbe interessarti anche: , Rosso Barocco, «l'arte può diventare una passione pericolosa»: l'ultimo noir dei fratelli Morini , Superman, a fumetti la storia dei suoi creatori: eroi del quotidiano con il dono di saper far sognare , Il segreto del mercante di zaffiri di Dinah Jefferies, una drammatica storia romantica , Maurizio De Giovanni, Il purgatorio dell’angelo: tempo di confessioni per il commissario Ricciardi , SenzOmbra di Michele Monteleone, un racconto per ragazzi che piace anche ai grandi

Oggi al cinema

Tempi Moderni Di Charles Chaplin Commedia Usa, 1936 Impazzito per i forsennati ritmi di lavoro della catena di montaggio, Charlot finisce in ospedale e quando ne esce non ha più lavoro. Trova lavoro come cameriere in un ristorante dove canta la sua ragazza, ma deve fuggire e i due si ritrovano all'alba,... Guarda la scheda del film