Magazine Mercoledì 14 dicembre 2005

Una targa per Hemingway

Nelle foto l'Hotel Riviera di Rapallo al tempo di Hemingway, in alto ed oggi, sotto
In occasione dei cento anni dell’Hotel Riviera di Rapallo il 15 dicembre 2005 Hemingway torna in Liguria.
Non si tratta, ovviamente, dello scrittore Ernest ("Fiesta" e "Addio alle armi"), ma del nipote John Patrick Hemingway: in visita nella cittadina del Tigullio, in cui il celebre autore statunitense, ospite di Ezra Pound, (fondatore del supplemento culturale della rivista rapallese "Il Mare"), scrisse uno dei suoi racconti più amati, "Gatto sotto la pioggia": “C’erano solo due americani alloggiati in quell’albergo… La loro camera era al primo piano e dava sul mare. Dava anche sul giardino pubblico e sul monumento ai caduti”.
Scritto nell’inverno del 1923 da Ernest Hemingway, il racconto testimonia il soggiorno presso l’hotel Riviera. In compagnia della prima moglie Hedley, lo scrittore si fermò a Rapallo, che in quegli anni era uno tra i più vivaci centri della cultura mondiale, per stare qualche giorno proprio con Ezra Pound, che ancora non vi si era trasferito stabilmente.

In una tavola rotonda, attraverso il racconto d'inediti sulla vita dell’illustre personaggio, Massimo Bacigalupo, docente di Letteratura Americana presso l’Università di Genova e John Patrick celebreranno l’evento e la targa in memoria allo scrittore che troverà posto al termine della manifestazione nel giardino dell’albergo.
di Annamaria Giuliani

Potrebbe interessarti anche: , Peccato mortale di Carlo Lucarelli: un altro intrigo da risolvere per il commissario De Luca , Le Quattro donne di Istanbul: un romanzo suggestivo e commovente di Aişe Kulin , MiniVip&SuperVip. Il Mistero del Viavai di Bozzetto: il cinema si fa fumetto , Il segreto del faraone nero, una nuova stoccata letteraria di Marco Buticchi , Auguri Andrea Camilleri! Lo scrittore compie 93 anni, la recensione del Metodo Catalanotti

Oggi al cinema

The children act Il verdetto Di Richard Eyre Drammatico 2017 Giudice dell'Alta Corte britannica, Fiona Maye è specializzata in diritto di famiglia. Diligente e persuasa di fare sempre la cosa giusta, in tribunale come nella vita, deve decidere del destino di Adam Henry, un diciassettenne testimone di Geova... Guarda la scheda del film