Uno spettacolo sull'H2O - Magazine

Teatro Magazine Teatro del Ponente Martedì 29 novembre 2005

Uno spettacolo sull'H2O

Magazine - Quelli del Teatro Minimo sono cinque attori-autori giovani e custodi di un già acclamato successo: Vittorio Continelli, Danilo De Summa, Ottavia Leoni, Michele Santeramo (1974), e Michele Sinisi. Il giovane gruppo - nato intorno allo studio di allestimento sul Macbeth, nel maggio del 2001 ad Andria - porta a Genova: Accadueò.
Giovedì 1 dicembre 2005, alle 21 presso Teatro Cargo di Voltri, uno spettacolo per riflettere sull’acqua, su quanto sia importante questo bene prezioso, troppo spesso dato per scontato. L’oro blu, l’acqua potabile che fa vivere o ammalarsi o morire, che consente lo sviluppo di una società o ne scrive la condanna a morte. Se oggi rinunciamo ad un sorso d’acqua per dissetare uno sconosciuto ci sentiamo più buoni e belli e biondi, in altre condizioni ammazzeremmo per lo stesso sorso d’acqua.

Siamo in un’epoca immaginaria: ad inondazioni senza scampo seguono diciassette anni di siccità assoluta. L’acqua o c’è in quantità eccessiva o non c’è affatto. In questo scenario due persone cercano una forma qualunque di sopravvivenza. Lo spettacolo tocca dati reali che oggi non consentono ad intere regioni del mondo di svilupparsi: 5.500 bambini che ogni giorno muoiono a causa dell’acqua, per la sua assenza o perché inquinata. 30.000 persone che ogni giorno muoiono, per gli stessi motivi; paesi interi, piccole, ridenti cittadine che oggi ci sono domani non più, morte di sete.

Michele Santeramo, autore e attore, comincia la sua esperienza frequentando laboratori e corsi di scrittura e narrazione. È autore di spettacoli teatrali: Il Barone dei porci, Konfine, Radio Bunker (tratto dal romanzo Il Visconte Dimezzato, di Italo Calvino). È anche autore di sceneggiature per cortometraggi, di racconti brevi editi, e vincitore di concorsi di scrittura. Fonda il gruppo ALMO, di cui cura la direzione artistica. Tiene laboratori di scrittura e narrazione. Dirige il settore culturale di un progetto finanziato dal Fondo Sociale Europeo.
Michele Sinisi, (1976), attore e regista teatrale, segnalato come miglior attore under 30 in occasione delle edizioni 2000 e 2001 del Premio Ubu. È anche autore e interprete dei suoi spettacoli, tra i quali: Otello o La gelosia di Jago (1998), Ettore Carafa (2000), Li Mari Cunti (2001), Konfine (2002).

Dopo lo spettacolo oltre ad una bicchierata con gli artisti il teatro vi invita e presenta una proiezione artistica in collaborazione con Rebecca Container Gallery: avvio di un programma di promozione dell'arte contemporanea. Il filmato è un abstract della performance di Eleonora Chiesa, del 2005, lunga un giorno intero nelle stanze dell'appartamento del Doge Ferretto a Genova. Durante le 24 ore l'artista, in compagnia di tre "cortigiani/spalleggiatori" in costume, ha ricevuto uno alla volta i numerosi fruitori in una stanza scarsamente illuminata da candele, satura della musica appositamente composta ed il cui pavimento era ricoperto da uno spesso strato di argilla umida. In questa atmosfera inospitale e visionaria ognuno ha avuto a disposizione pochi minuti per giocare alcune mosse di una partita a scacchi contro l'artista. Avvenimenti, pensieri e visioni sono stati riportati da Fabrizio Boggiano, testimone per l'intera durata dell'azione, e sono divenuti nucleo fondante di un libro, traccia di ciò che Eleonora Chiesa ha reso possibile più di un anno fa. Oltre a questa lunga cronaca surreale, il volume, redatto in italiano ed inglese, è correlato da numerose immagini a colori e contiene un cd con la colonna sonora originale. I testi di presentazione sono di Antonio Arevalo, Elisabetta Rota e Roberta Gucci Cantarini.

//In ‘sto mestiere d’essere ammazzati,
bisogna mica fare i difficili…//
Celine


Giovedì 1 dicembre, ore 10 e ore 21
ACCADUEÒ
di Michele Santeramo, con Franco Ferrante, Michele Sinisi allestimento di M. Bia, F. Ferrante, M. Santeramo, M. Sinisi PRODUZIONE TEATRO MINIMO/TEATRO SCALO
Biglietti, Intero 12,00 euro, ridotto 10,00/7,00 euro
Info 010 694240

Potrebbe interessarti anche: , Giudizio Universale: la Cappella Sistina secondo Marco Balich , Artisti e progetti vincitori di #UBU40 accanto a quelli di Hystrio, Rete Critica e ANCT , Turandot: la trama dell'opera, tra un principe pirlone e donne con scarsa autostima , Acqua di colonia: il colonialismo italiano secondo Frosini/Timpano , Dall'Olanda il teatro-incontro in Perhaps All The Dragons dei Berlin