Mazzini: fotografie in libertà - Magazine

Mostre Magazine Martedì 29 novembre 2005

Mazzini: fotografie in libertà

Nelle foto: la mostra "Mazzini: fotografie in libertà", alla Torre Grimaldina

Magazine - Genova per Mazzini. Nell’anno del , anche le scuole genovesi hanno voluto rendere omaggio al patriota ripercorrendo, armati di macchina fotografica e tanta buona volontà, la città nei luoghi che il patriota ha vissuto e amato.
La mostra Mazzini: fotografie in libertà costituisce l’ideale continuazione del lavoro presentato lo scorso anno dal Progetto Janua: allora una città in continuo mutamento è stata descritta nel suo ruolo industriale e portuale.

Oggi, martedì 29 novembre 2005, gli studenti dell’Istituto Tecnico Nautico "San Giorgio" hanno nuovamente prestato la loro fantasia al progetto Janua II, promosso dal Comune di Genova – Assessorato alla Cultura e dalla Fondazione per la Scuola della Compagnia di San Paolo. «Abbiamo svolto una ricerca fotografica su Mazzini e sugli ideali mazziniani», hanno spiegato alcuni dei ragazzi impegnati del progetto. «Abbiamo seguito un percorso che ci ha portati dal Museo del Rinascimento di via Lomellini fino a Palazzo Ducale. E poi giù per via San Lorenzo e il Porto Antico per arrivare alla Basilica di San Siro, nella quale Mazzini è stato battezzato».
L’ultima tappa del viaggio fotografico è stata l’Acquasola con i giardini che furono luogo d’incontro dei patrioti.

Il lavoro dei ragazzi è stato supervisionato dai loro insegnanti, tra i quali Teresa Procopio, coordinatrice del progetto, e il professor Minotti, che ha guidato all’interno della Torre Grimaldina i primi visitatori: «In un mondo fatto di rappresentazione, i miei allievi hanno prodotto delle immagini senza subirle», ha spiegato soddisfatto.
La mostra ha sede nell'antica . I visitatori scopriranno le stanze e i cunicoli dell’antica prigione muniti di un casco da minatore, utile per evitare le inevitabili testate entrando nelle minuscole celle della Torre.

Dalle immagini multimediali si passa alle istallazioni allestite da , docente di Scenografia e Museografia alla Facoltà di Architettura di Genova – e da un gruppo di allievi dell’Istituto Nautico.
Nella seconda parte della mostra si sale, dai sotterranei, alla luce dei piani superiori della Torre: le foto – sono state prodotte 12 pellicole a colori e oltre 400 immagini in digitale – raffigurano qui i quadri esposti nella mostra (a Palazzo Ducale fino al 12 febbraio 2006) in una loro lettura del tutto personale. Alcune di esse, incollate a formare un parallelepipedo sospeso in aria, sono state scattate all’interno di quella che fu la cella di Mazzini durante una visita degli studenti alla Rocca del Priamar di Savona.
All’ultimo piano, una copia del certificato di nascita di Giuseppe Mazzini e alcune belle foto rappresentanti il viaggio dei mille. E poi un panorama romantico e reale sui tetti della Genova di oggi: da non perdere.

La mostra fotografica "Mazzini: fotografie in libertà" sarà visitabile dal 29 novembre fino al 2 dicembre, dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 15.00, a Palazzo Ducale - Torre Grimaldina.

Potrebbe interessarti anche: , Ad Ascona la mostra tematica Arte e Perturbante , Biennale di Venezia 2017: Viva arte Viva. Da Roberto Cuoghi a Damien Hirst , Lucca Comics 2016: Da Zerocalcare a Gipi, fino ai Cosplay , Anime nere: la Calabria tra letteratura e cinema , Addio a Mario Dondero, fotografo del '900 più vero