Mostri in cucina da estinguere - Magazine

Attualità Magazine Giovedì 10 novembre 2005

Mostri in cucina da estinguere

Magazine - Io credo che tutti prima o poi scoprono che in casa hanno cresciuto per anni dei mostri. Li hanno lasciati lì, nel caldo di un’incubatrice domestica, e loro si sono nutriti della nostra dimenticanza, crescendo a dismisura, nascosti ai nostri occhi.
Ma io li ho scoperti. Da un mese ormai combatto con loro per riprendere il dominio di casa mia. Resistono. Sono forti e determinati a tenere il potere nelle loro mani. Io combatto. Ogni mattina, quando mi sveglio, è a loro che va il mio primo pensiero. È una guerra che avrà un solo vincitore.

Non crediate di potervi sottrarre ai mostri. Si celano nell’ombra, maturano i loro piani di conquista nel silenzio. Sono nascosti perché noi li abbiamo nascosti. Sono forti perché noi li abbiamo fatti rinforzare. Sono tanti perché noi abbiamo alimentato con gli anni il loro esercito.
I mostri che ci abitano in casa possono distruggerci. Possono prendere il sopravvento e diventare i veri padroni della casa.

È per questo che vi esorto tutti. Armatevi, perché la resa dei conti è vicina. Signore, non pensate di stare a guardare, andate nel ripostiglio e prendete le vostre armi, non c’è bisogno di Dame in questa guerra, ma solo di combattenti. Signori, trasformatevi in novelli Cavalieri e non lasciatevi scappare l’occasione di diventare eroi.
Armatevi, gente, c’è un esercito di mostri che deve essere sconfitto e solo se uniamo le forze potremo farcela.

Siete pronti? Siete carichi? Andiamo alla guerra!

…allora, avrei da pulire la cucina di casa mia.
Dovete sapere che ho accumulato una quantità tale di robe inutili, completamente inutili, da impressionarmi.
Ad esempio: un vecchissimo trita cipolla di ferro che non so nemmeno come si usa. Sette, e dico sette, pelapatate mai, e ripeto mai, usati. Un numero consistente di apribottiglie, quattro tipi diversi di trita verdure, uno a mano, uno portatile, uno elettrico multi-funzione ed uno a pile. Formine per fare i ravioli. Che a me non piacciono nemmeno i ravioli. Schiaccia carne professionale, peso netto 2 kili, mai usato, mai schiacciata la carne in vita mia, e poi, a che serve? Numero dodici porta uova, e pensare che non mangio un uovo da sei/sette mesi. Una macchina per fare la pasta in casa: due ore di lavoro, casa sporca e chili di pasta che per consumarla da sola ci metto tre mesi. Mentre con 35 centesimi me ne porto a casa mezzochilo dal supermercato.
E mi fermo qui, miei prodi, perché non voglio spaventarvi ulteriormente sull’impresa.
Ma mi fido di voi. Aiutatemi a sconfiggere i miei mostri, liberate le mie dispense dall’inutilità.

Potrebbe interessarti anche: , Mastoplastica additiva: come affrontare al meglio il post operatorio , Msc Crociere per l'ambiente: prima compagnia crocieristica al mondo a impatto zero di Co2 , Addetto Ufficio Merci: il bando per il corso della Scuola Nazionale Trasporti e Logistica , Veicoli commerciali: tutti i vantaggi del noleggio , Volotea e Dante Aeronautical progettano un aereo ibrido-elettrico per brevi rotte