Concerti Magazine Giovedì 3 novembre 2005

Il weekend del pop

Quando la sola associazione di due parole di uso comune evoca invariabilmente un motivetto musicale è segno che dalla sfera del pop si è passati a quella del costume.
Se io dico (scrivo) “tu chiamale” voi pensate a Battisti.
Se io dico (scrivo) “quella sua” voi pensate a Baglioni.
Se io dico (scrivo) “via via” voi pensate a Conte.
E se invece dico (scrivo) “hanno ucciso”? Appunto.
Chi oggi ha tra i 25 e i 30 anni è difficile che non leghi un pezzo corposo della propria disgraziata adolescenza (che l’adolescenza è sempre un po’ disgraziata, tra insegnanti cipigliosi, genitori ottusi ed esemplari dell’altro sesso che non sai come avvicinare) alle sonorità orecchiabili e ai testi accattivanti degli 883.

Hanno ucciso l’uomo ragno, Nord Sud Ovest Est, Come mai, Gli anni le abbiamo in tanti nelle ossa, e risentirle alza sempre un velo di irrinunciabile nostalgia. Non è allora un caso se l’ultima raccolta di , TuttoMax, ha superato le 250.000 copie vendute, restando l’estate scorsa per oltre dieci settimane ai vertici delle classifiche di vendita.
Da quell’album è scaturito un tour, iniziato il 28 ottobre, che porterà l’ex leader degli 883 (del suo compare muto e saltellante, Mauro Repetto, si sono da tempo perse le tracce) in giro per i palasport italiani, e che il 4 novembre celebrerà la sua tappa genovese al Mazda Palace, alle ore 21. Un concerto concepito come un film le cui scene daranno conto e memoria delle stazioni del lungo percorso umano e musicale di Max e dei suoi coetanei, compagni di una indimenticabile avventura generazionale.

.
I prezzi: 23 Eu per il parterre (posti non numerati), 31 Eu per la tribuna.

Appuntamento di tutt’altro sapore sabato 5. Risbucato l’anno scorso dalle nebbie musicali degli anni ottanta, attraverso il rutilante palcoscenico dei reality show, l’eccentrico Ivan Cattaneo sarà ospite, alle 18.30, del forum Fnac, con un incontro-performance che farà da antipasto al concerto serale (ore 22.30, ingresso libero) presso .
Tornato alla ribalta delle cronache catodiche per la sua esperienza a Music Farm, in cui subentrò a metà del cammino accattivandosi subito le simpatie del pubblico con i suoi modi aerei e ammiccanti, così diversi dai feroci spasmi competitivi incentivati dagli autori del programma, Ivan è un uomo che ha sempre prediletto uno stile di vita e d’arte bizzarro e multiforme, attraversando le più disparate esperienze espressive (musica, pittura, video-installazioni, poesia…). Per chi volesse saperne di più il suo sito è delizioso e decisamente esaustivo: www.ivancattaneo.it .

Le due succitate performance saranno incentrate sulla presentazione del suo nuovo album, Luna presente, il primo dopo tredici anni di silenzio.
Per finire un paio di curiosità da collezionisti. Alla Fnac, nel pomeriggio, le prime 25 persone che acquisteranno il CD avranno diritto ad un esclusivo LP vinile picture in omaggio. Per i successivi 25, sempre in omaggio, un singolo fuori commercio.


Nella foto la copertina dell'ultimo disco di Max Pezzali

Potrebbe interessarti anche: , Vincenzo Spera: «Serve un programma europeo della musica dal vivo» , Don Ciotti, Bollani e Renzo Piano, esempi per il futuro del Belpaese , Sanremo 2018: Leonardo Monteiro con Bianca. Testo e pagella , Festival di Sanremo 2018, i 20 Big in gara e le Nuove proposte , Umberto Tozzi, 40 anni che Ti Amo Live e il tour

Oggi al cinema

Piccoli brividi Di Rob Letterman Commedia, Avventura, Thriller U.S.A., Australia, 2015 Zach Cooper (Dylan Minnette) è un adolescente sconvolto per il trasferimento da una grande ad una piccola città. La sua vicina di casa è una bella ragazza, Hannah (Odeya Rush), che vive con un padre misterioso che si rivela essere... Guarda la scheda del film