Concerti Magazine Venerdì 21 ottobre 2005

Ruben Spera...di essere meno naïf

Magazine - Leggi le altre notizie dal mondo della musica su e

Titolo: Pretty Girl
Artista: Ruben Spera

Lo scenario musicale genovese brulica di aspiranti artisti desiderosi di conquistarsi un seguito e di coinvolgere porzioni di pubblico sempre più cospicue.
Spesso però l'urgenza espressiva rischia di prendere il sopravvento su una realizzazione più meditata. E l'artista esordiente deve usare molta cautela.

Questa breve premessa serve ad inquadrare ed introdurvi Pretty Girl, opera prima di Ruben Spera, cantautore genovese con la mente nel brit-pop ed il cuore nella melodia italiana.
Il genere suonato dal nostro è un incrocio fra gli Oasis acustici (quelli dell'MTV Unplugged del '96, per intenderci) ed il pop italiano à la Antonacci e Ramazzotti.

Le otto tracce presentano alcuni aspetti che mi hanno colpito positivamente ed altri su cui il buon Ruben dovrebbe ancora lavorare. Indubbiamente positiva è la capacità di creare melodie semplici ma estremamente efficaci: brani come Pretty Girl e Usando quel fascino si fischiettano dopo un solo ascolto. Altrettanto lodevoli sono l'entusiasmo e la freschezza con cui sono state registrate queste canzoni.

Meno degna di lode è la scelta di usare l'inglese per gran parte dei propri testi: perché cimentarsi con l'idioma di Shakespeare se le nostre conoscenze ci permettono al massimo costrutti grammaticali da scuola dell'obbligo?
Anche i brani in italiano andrebbero rivisti: la vastità di un argomento come l'amore comprende orizzonti ben più ampii delle solite "tre parole".
Pollice verso per le due cover proposte. Eseguire brani altrui in maniera così raffazzonata può andar bene per un falò sulla spiaggia, ma non per un demo con cui proporsi ai locali o agli addetti ai lavori.

In previsione di un prossimo demo, consiglierei a Spera di registrare meno brani (di otto tracce qui presenti, la metà è trascurabile) e di curare di più gli arrangiamenti, aggiungendo magari una seconda chitarra e qualche controvoce qui e là. Se al suo talento naif saprà unire la maturità ed il "mestiere" necessari, i risultati non tarderanno ad arrivare.

Michele Savino

Ruben Spera - Pretty Girl
01. The look (Roxette)
02. Pretty Girl
03. Kris
04. Don't you worry
05. Wish you fallin' down
06. Basta un attimo
07. Usando quel fascino
08. Un'altra te (Ramazzotti)

Produzione acustica: James Caliolo
Musica e testi: Ruben Spera
Voce e chitarra acustica : Ruben Spera
Chitarra Elettrica: Angelo Capozza

Nella foto: il gruppo inglese Oasis

Potrebbe interessarti anche: , Vincenzo Spera: «Serve un programma europeo della musica dal vivo» , Don Ciotti, Bollani e Renzo Piano, esempi per il futuro del Belpaese , Sanremo 2018: Leonardo Monteiro con Bianca. Testo e pagella , Festival di Sanremo 2018, i 20 Big in gara e le Nuove proposte , Umberto Tozzi, 40 anni che Ti Amo Live e il tour

Oggi al cinema

Nessuno come noi Di Volfango De Biasi Commedia Italia, 2018 Betty è un’insegnante di liceo bella, anticonformista e single per scelta. Umberto è un noto docente universitario, affascinante, strafottente alle prese con un matrimonio noioso e privo di passione. I due si incontrano per la prima volta quando Umberto... Guarda la scheda del film