Magazine Martedì 18 ottobre 2005

Bandiere blucerchiate

Bandiere Blucerchiate, di , è un libro sul tifo sampdoriano e sul calcio, tanto caro agli italiani, fatto con ironia, intelligenza, passione e, per dirlo con le belle parole della prefazione di , «con grande talento letterario».
Avevamo bisogno di questo libro, ne sentivamo l’esigenza per riscattare l’immagine del calcio, così come era e così come lo si vorrebbe ancora: uno sport giocato su un prato verde di erba naturale, un gioco di squadra divertente e mai uguale, arricchito da simboli e bandiere colorate; tra le quali, per l’autore, ne spicca una: quella blucerchiata.
Uno sport, il calcio, che si è perso, in questi ultimi anni, in scandali e parabole televisive e che ora, attraverso queste bandiere di passione, Maurizio Puppo vuole farci ritrovare.
Puppo, nel parlare della sua Sampdoria, canta; canta il calcio descrivendolo come l’ebete mistero che ci innamorò. Rivive le sue emozioni e fa suonare le corde sentimentali più autentiche.

Il libro Bandiere blucerchiate è un altro modo per conoscere i ‘doriani’, i tifosi delle periferie; un modo per conoscere storie di passate stagioni e mitici personaggi. Eroi come Garella Garellone; Delfino detto Martello; Battana e Cristin… Bassetto, Bernasconi, Sabatella, Rosin, Ocwirk, Skoglund… Un elenco di nomi famosi per arrivare ai giorni nostri o appena ieri, con Gullit, Chiesa, Francis. E poi Vialli Viallino-Viallone; Mancini Mancio… Boskov… ma come ricordarli tutti? Ma Puppo è bravo anche in questo: lui, quarantenne, riesce con l’ucronia, (leggete il diciottesimo capitolo: Rose blucerchiate), un tempo alternativo, a farci rivivere tutto; tutto quanto è successo di emozionante nella storia della Sampdoria.

Per concludere ci sono ancora le parole di Guglielmino – scrittore e sampdoriano doc - esclamate alla prima uscita del libro: «Le “Bandiere blucerchiate” sono fantasia poetica, fantasia di colori, fantasia sportiva; sono ciò che caratterizza la Genova che non muore».

Giorgio Boratto
di Giorgio Viaro

Potrebbe interessarti anche: , La maledizione della peste nera: l'epidemia ritorna a Genova. Il nuovo thriller di Daniel Kella , La regola del lupo: un omicidio sul Lago di Como. L'ultimo libro di Franco Vanni , Il gusto di uccidere, la Svezia di Hanna Lindberg. L'intervista , Il gioco del suggeritore di Donato Carrisi: intrigante favola nera in bilico tra reale e virtuale , Il Natale del commissario Maugeri, l'ultimo libro di Fulvio Capezzuoli. La recensione