mentelocale a braccia conserte - Magazine

Attualità Magazine Venerdì 30 settembre 2005

mentelocale a braccia conserte

Magazine - La redazione di mentelocale.it aderisce allo sciopero indetto dalla Federazione Nazionale Stampa Italiana (Fnsi). La vita dei freelance in Italia è davvero dura, senza regole e tariffe dignitose. In sciopero anche quotidiani, agenzie di stampa, service, giornalisti online e lavoratori autonomi. Venerdì 30 settembre e sabato 1 ottobre l'aggiornamento del sito sarà effettuato in forma ridotta. Solo rubriche, articoli e comunicati stampa già pronti. Niente newsletter. A lunedì.

"La Fnsi ha individuato come asse strategico della propria azione quello di fornire condizioni minime di tutela normativa e di riconoscimento economico per le migliaia di giornalisti che hanno un rapporto di lavoro autonomo e precario, una situazione che riguarda ormai ben oltre il cinquanta per cento della categoria". Così hanno scritto questa mattina il presidente ed il segretario generale della Fnsi in una lettera al presidente della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi, nella quale vengono riassunti i motivi per i quali il sindacato dei giornalisti ha deciso un'ondata di scioperi che nei prossimi giorni bloccherà l'informazione nel nostro Paese per contrastare il disegno degli editori di indebolire, attraverso regole contrattuali fragili, l'autonomia professionale dei giornalisti e, di conseguenza, dare gravissimi limiti al diritto dei cittadini ad una conoscenza approfondita degli avvenimenti che, a vari livelli, condizionano la loro vita e le loro scelte democratiche.

La centralità dei diritti dei cosiddetti "freelance" e dell'indipendenza dei giornalisti affermata nelle decisioni prese dal sindacato dei giornalisti italiani è stata poi sottolineata, sempre oggi, anche dalla Federazione internazionale dei giornalisti con un documento diramato ai sindacati di tutta Europa in sostegno alla battaglia che sta impegnando la Fnsi.

"È questo un difficile momento per la difesa dei diritti del lavoro nei media. In tutta Europa - ha dichiarato il presidente della IFJ Arne König - vediamo che lo status dei freelance è incredibilmente usato dagli editori per tagliare i normali diritti sociali e del lavoro. I giornalisti italiani affrontano una dura sfida con il pieno supporto dei colleghi di tutto il continente". Secondo König "i giornalisti che hanno condizioni di lavoro precarie, e che vedono ignorati i loro diritti sociali, non possono garantire la qualità dell'informazione".

Tutte queste affermazioni dai massimi livelli sindacali nazionali e internazionali riassumono le precise scelte operate nella serata di mercoledì scorso dagli organismi decisionali del nostro sindacato dopo un ennesimo incontro tra Fnsi e Fieg nel quale i vertici degli editori italiani hanno annunciato, tra l'altro, la loro totale chiusura anche alla più pallida delle possibilità di trattare persino sulle più elementari delle possibili regole per dare delle garanzie normative ed economiche alle migliaia di soggetti che lavorano nel giornalismo esterno alle redazioni, fotogiornalisti compresi.

In particolare, durante le riunioni che hanno coinvolto la Commissione nazionale contratto della Fnsi, la conquista di diritti e tutele per chi lavora nel giornalismo "freelance" ( vedi specificatamente nelle pagine 31,32 e 33 di è stata posta come condizione irrinunciabile per l'avvio di un concreto confronto tra sindacato ed editori sul rinnovo del contratto di lavoro.

Il primo degli scioperi indetti dalla Fnsi è in programma per venerdì 30 settembre e per sabato 1 ottobre 2005. Riguarda il settore dei quotidiani, delle agenzie di stampa, dei service, dell'online e del lavoro autonomo.

Informazioni più approfondite sulle modalità dello sciopero e sui testi citati in questa notizia sono nel sito .

Potrebbe interessarti anche: , PEC facile per tutte le aziende con un software di progettazione interamente italiana , Come abbattere le barriere architettoniche con i montascale per disabili , Mastoplastica additiva: come affrontare al meglio il post operatorio , Msc Crociere per l'ambiente: prima compagnia crocieristica al mondo a impatto zero di Co2 , Addetto Ufficio Merci: il bando per il corso della Scuola Nazionale Trasporti e Logistica