Concerti Magazine Palazzo Rosso Venerdì 16 settembre 2005

È di Bianchi questo Don Chisciotte

Magazine - Stà per terminare l'appuntamento con il primo Festival della musica classica genovese. Sabato 17 settembre alle ore 21.00 nell’Auditorium di Palazzo Rosso, sarà presentato il dramma giocoso in musica Il nuovo Don Chisciotte, a suo tempo commissionato dalla famiglia Brignole Sale per il Teatro della Villa di Voltri nel 1788.

Infatti, i luoghi dove si eseguivano le musiche e si rappresentavano le opere liriche non erano, come oggi, accentrati nei teatri di città, ma facevano in gran parte capo alle sale, ai teatri e ai giardini delle dimore patrizie, nella città o nei luoghi di villeggiatura alla sua periferia.

Nel caso del Don Chisciotte la rappresentazione teatrale assumeva caratteri peculiari, riassorbita in quella che potremmo chiamare la civiltà del diletto strettamente legata al luogo della villeggiatura, ove gli stessi aristocratici promotori potevano, oltre che spettatori, diventare cantanti e attori. Nel caso specifico gli stessi committenti del nuovo Don Chisciotte, il marchese Anton Giulio Brignole Sale III e la moglie contessa Anna Pieri, partecipavano come cantanti e come attori alle rappresentazioni.

Il libretto e la partitura di questa opera sono stati recentemente scoperti da Mangiante, il primo presso un antiquario, la seconda presso il Fondo Anonimi del Conservatorio Nicolò Paganini di Genova.
Quest’ultima è stata rivista e trascritta dal maestro Raffaele Cecconi. L’autore di quest’opera, Francesco Bianchi, cremonese di nascita ma strettamente legato alla committenza genovese dei Brignole Sale, era stato ai suoi tempi un maestro di grande levatura europea, tanto che in una sua opera (la Villanella rapita) Mozart aveva inserito un quartetto e un terzetto. Al pari di colleghi più illustri e celebri, Bianchi aveva girato l’Europa in lungo e in largo come compositore, strumentista e direttore di teatri. Ha musicato un gran numero di opere liriche, ma di queste ne sopravvivono pochissime, fra cui il Nuovo Don Chisciotte, recentemente riscoperto, la cui rappresentazione sabato prossimo, da parte del Concerto Ecclesiastico diretto dal Maestro Luca Ferrari, costituisce una prima esecuzione moderna.

Nella foto: la facciata di Palazzo Rosso

Potrebbe interessarti anche: , Vincenzo Spera: «Serve un programma europeo della musica dal vivo» , Don Ciotti, Bollani e Renzo Piano, esempi per il futuro del Belpaese , Sanremo 2018: Leonardo Monteiro con Bianca. Testo e pagella , Festival di Sanremo 2018, i 20 Big in gara e le Nuove proposte , Umberto Tozzi, 40 anni che Ti Amo Live e il tour

Oggi al cinema

Lo sguardo di Orson Welles Di Mark Cousins Documentario 2018 What's in the box? Cosa c'è nella scatola? si chiede Mark Cousins cineasta e studioso di cinema, già autore della sua nota (e preziosissima) rilettura personale della storia del cinema in The Story of Film (2011). Grazie all'accesso... Guarda la scheda del film