Concerti Magazine Martedì 13 settembre 2005

Festival dell'Unità: chiusura col botto!

Urca urca tirulero, altra settimana di bagordi musicali in vista, alla . Non già sazi di e ci scapicolliamo nuovamente al padiglione C della Fiera genovese per goder, nell’ordine, di: Antonello Venditti, sabato 17, ed Elisa, domenica 18.
Canti del cigno (è il caso di dirlo) di una rassegna settembrina quest’anno particolarmente generosa.

Sabato toccherà al mitico portare a Genova le suggestioni del suo ultimo lavoro, Campus live, ispirato alla struttura interna agli studi di Cinecittà dedicata alla formazione artistica dei giovani (una sorta di laboratorio che Antonello ha scelto per ripensare sé stesso, circondato dall’entusiasmo delle nuove generazioni di aspiranti artisti), e contenente l’inedito Addio mia bella, addio.
La sua scaletta, che spazia dai pezzi più recenti ai suoi successi storici, unirà con tutta probabilità l’entusiasmo di almeno un paio di generazioni.



L’onore di chiudere la rassegna toccherà alla voce acuta e piena d’energia di , tornata recentemente ai fasti dei suoi rari brani in italico idioma, come Luce (tramonti a nord-est) e Almeno tu nell’universo, con il singolo Una poesia anche per te, aggiunto alla nuova versione del suo ultimo album Pearl days. Elisa è, tra l’altro, reduce dal successo ottenuto a Campovolo, dove è stata guest star d’eccezione dello storico concerto del Liga, di fronte a 200.000 persone.



Tutti i concerti inizieranno alle 21.30. I prezzi, diritti di prevendita esclusi, vanno dai 14 Eu dei Planet Funk, ai 20 Eu di Venditti ed Elisa.

Potrebbe interessarti anche: , Vincenzo Spera: «Serve un programma europeo della musica dal vivo» , Don Ciotti, Bollani e Renzo Piano, esempi per il futuro del Belpaese , Sanremo 2018: Leonardo Monteiro con Bianca. Testo e pagella , Festival di Sanremo 2018, i 20 Big in gara e le Nuove proposte , Umberto Tozzi, 40 anni che Ti Amo Live e il tour

Oggi al cinema

Il complicato mondo di Nathalie Di David Foenkinos, Stéphane Foenkinos Drammatico 2017 Nathalie Pêcheux è una professoressa di lettere divorziata, cinquantenne in ottima forma e madre premurosa finché non scivola verso una gelosia malata. Se la sua prima vittima è la figlia di diciotto anni, Mathilde, incantevole... Guarda la scheda del film