Weekend Magazine Sabato 10 febbraio 2001

Trecento metri sotto la montagna

Purtroppo le grotte di Frasassi non sono vicine come quelle di Toirano (Leggi l'articolo ) e di Borgio Verezzi (Leggi l'articolo ). Infatti per arrivarci dovrete sciropparvi almeno quattro ore di macchina partendo da Genova. Se però avete in progetto di andare da quelle parti, nelle Marche, comune di Genga, e volete provare qualcosa di speciale dovete passare di qua.
Oltre ad essere straordinariamente belle e valorizzate, le grotte offrono l’opportunità di una gita speleologica completamente fuori dalla norma. Non è un banale giro sulle passerelle aggrappati alle ringhiere, ma una vera esplorazione. Basta andare alla biglietteria delle grotte e chiedere delle “gite speleologiche”. Meglio prenotarsi un giorno prima. Non dovrete quindi essere soci di un gruppo speleologico o avere particolare esperienza.
Non vi manderanno in ciabatte, non preoccupatevi. La guida vi fornirà tuta, stivali, calze elmetto con torcia. Così abbigliati vi condurrà dapprima attraverso il bellissimo percorso turistico dove tutti i “comuni visitatori” vi osserveranno con invidia ( o magari schifo e paura, dipende ) mentre voi marciate fieri verso uno dei cunicoli a loro inaccessibili.
Una volta dentro, nel labirinto di rocce calcaree, stalattitti ( da sopra ) e stalagmiti ( da sotto ), dovrete sempre seguire i consigli e le indicazioni della guida. Vi avviso, non è roba per tutti. Vi troverete a strisciare in fessure larghe meno di mezzo metro circondati da centinaia di tonnellate di roccia. Sicuramente cadrete per terra un sacco di volte, bagnandovi e sporcandovi per bene con il fango. Ci sarà anche da guadare, calarsi con le funi ( sempre ben legati, nessun pericolo ) lungo scivoli naturali, trascinarsi in buchi e fessure di ogni genere.
Le guide sono tipi simpatici che, oltre a rispondere a tutte le vostre domande, vi terranno anche di buon umore.
L’escursione può durare diverse ore quindi mettete in conto almeno una mattinata. Alla fine, quando uscirete sotto forma di zolla di fango con mani e stivali all’estremità, sarete stanchi ma contenti. Vi costerà circa 50.000£. Ci sono diversi percorsi tra cui scegliere e diversi gradi di d’impegno, fatica e difficoltà. Li ho provati tutti. Sono sempre divertenti e ognuno offre qualcosa di diverso.
Quando avete finito potrete fermarvi in una delle numerose locande e aziende agri-turistiche in zona o abboffarvi nei ristoranti locali.
Non dimenticate che la gola delle grotte di Frasassi è un parco naturale regionale, così nei dintorni potrete anche cimentarvi in molte altre escursioni, magari più convenzionali, a piedi, cavallo e in Mountain-bike.

Eccovi un link interessante: è il sito ufficiale, molto accurato e pieno di informazioni anche per l'alloggio.
http://www.frasassi.com/ .

Potete trovarne decine di altri con una semplice ricerca. Questo è uno dei più utili.
Se cercate un libro introduttivo sulle grotte: Grotte & Speleologia di Giovanni Badino, a cura della Società Speleologica Italiana, Erga Edizioni 1998.
Un piccolo testo di facile e gradevolissima lettura che risponderà ai vostri quesiti più immediati.
Un altro, stupendo, completamente dedicato alle grotte in Liguria è:
Le nostre grotte, Editrice SAGEP, a cura della Società Speleologica Italiana. Ottimo se già avete fatto qualcosa e volete organizzare con amici e un club speleologico.

Foto sopra: la gola di Frasassi. Nelle pareti a lato si trovano le grotte.
Sotto: un momento dell'esplorazione.

Oggi al cinema

Ant-Man and the wasp Di Peyton Reed Azione U.S.A., Regno Unito, 2018 Scott Lang deve affrontare le conseguenze delle proprie scelte sia come supereroe sia come padre. Mentre è impegnato a gestire la sua vita familiare e le sue responsabilità come Ant-Man, si vede assegnare una nuova e urgente missione da... Guarda la scheda del film