Concerti Magazine Mercoledì 13 luglio 2005

I Beatles 40 anni dopo

Del abbiamo già parlato: che a Genova era un giorno caldo e che suonavano i Beatles al Palasport. I miei genitori c’erano tutti e due, ma non si conoscevano ancora. Mia madre andò al concerto del pomeriggio (ore 16), mio padre alla sera (ore 21). Lei in estasi, a lui piacevano di più gli Stones, ma tant'è a un happening del genere non si poteva mancare.
Per commemorare quella giornata storica - e tutto il tour italiano – sono state organizzate molte iniziative nella penisola. La prossima - giovedì 14 luglio - sarà in piazza Matteotti, a Genova.
Dalle 21.30, l’Orchestra e il Coro del Teatro Carlo Felice si esibiranno in Let it Beatles, un omaggio alla band di scarrafoni più famosa del mondo. Dirige Christofer Franklin, con la partecipazione del soprano Alda Caiello.

La formula è identica a quella di giovedì 7 luglio, quando , in uno spettacolo sempre a cura del Carlo Felice. Anche questa volta l’ingresso è libero. Verranno eseguite cinque suite composte dal giovane violoncellista Stefano Chiabrera, ispirate ai brani più celebri del quartetto di Liverpool. Nella lunga scaletta ci saranno, tra le altre, Yesterday, Michelle, Let it be, Get back, All you need is love. Chiabrera ha messo le mani sui brani dei Fab Four in piena libertà, tanto che in alcuni frangenti - sostiene lui stesso - sembra di ascoltare Prokofiev, non John Lennon.

Il tutto sarà condito con un Coro e un’Orchestra che conosciamo bene, diretti dal giovane Christopher Franklin, che in autunno tornerà al Carlo Felice per Così fan tutte di Mozart.

Il programma
Suite n.1: Good Day Sunshine (con Coro), For No One (con voce solista e Coro), Eleanor Rigby (con Coro), Here, There and Everywhere (con voce solista e Coro, Got to Get You into My Life (con voce solista e Coro)
Suite n.2: She’s Leaving Home, Michelle, Yellow Submarine
Suite n.3: Nowhere Man, Julia, Norwegian Wood, Get Back
Suite n.4: Blackbird (con voce solista), The Long and Winding Road (con voce solista), Yesterday, (con voce solista)
Suite n.5: All You Need is Love (con voce solista e Coro), Hey Jude (con voce solista), Sgt. Pepper’s Lonely Hearts Club Band (con Coro), And I Love Her, Here Comes the Sun (con voce solista e Coro), Let It Be (con Coro), Lucy in the Sky With Diamonds, A Hard Day’s Night (con voce solista e Coro), Hello Goodbye (con voce solista e Coro), All You Need is Love (con voce solista e Coro).

Nella foto: i Beatles

Potrebbe interessarti anche: , Vincenzo Spera: «Serve un programma europeo della musica dal vivo» , Don Ciotti, Bollani e Renzo Piano, esempi per il futuro del Belpaese , Sanremo 2018: Leonardo Monteiro con Bianca. Testo e pagella , Festival di Sanremo 2018, i 20 Big in gara e le Nuove proposte , Umberto Tozzi, 40 anni che Ti Amo Live e il tour

Oggi al cinema

Pupazzi senza gloria Di Brian Henson Azione, Commedia, Crimine U.S.A., 2018 Guarda la scheda del film